Economia e Lavoro

In 20 per imparare a creare videogiochi. Pronta l'inaugurazione dell'anno della Game Maker Academy

La scuola post-diploma e post-laurea dedicata a sviluppatori, autori, disegnatori e artisti. Grande attenzione di istituzioni ed esperti del settore per la formazione di questi nuovi professionisti della nascente industria videoludica sarda



Al via la prima scuola di videogame design di Game Maker Academy.

Si parte il 22 ottobre con 20 studenti iscritti ai due indirizzi di Game Developer e Game Artist. Oltre 900 ore di attività tra lezioni, laboratori e workshop da ottobre a giugno per formare i giovani sardi nell'industria del videogame.

"Questa scuola si affianca a realtà simili, per la verità molto poche, già presenti solo nelle grandi città italiane come Roma e Milano - spiega Andrea Assorgia direttore dell'Academy – Game Maker Academy si occupa di insegnare a creare videogame anche attraverso le altre arti digitali come l'audiovisivo, la grafica, la musica ma anche la narrativa".

La Game Maker Academy ha un metodo innovativo per specializzare nuovi professionisti "completi" nella creazione di videogame. Developer e Artist rappresentano le due figure chiave nel processo di creazione di un'opera videoludica. Insieme realizzeranno una capstone, un videogioco completo, che per i ragazzi rappresenterà il primo ingresso nell'industria del videogame.

"Developer e Artist hanno bisogno di conoscere tutti i processi legati alla realizzazione di un videogame." prosegue Andrea Assorgia. "I Developer devono sapere come creare uno spritesheet o realizzare un semplice prototipo 3D. Gli Artist devono sapere come funzionano i tool di sviluppo, per prototipare un gioco senza scrivere codice o effettuare il level design. Entrambe le figure devono poi avere competenze nelle altre fasi della creazione di un videogioco, dall'ideazione alla pubblicazione."

Materie e docenti. Per questo motivo, in ciascun piano di studi sono proposte lezioni dedicate agli insegnamenti fondamentali del proprio corso, elementi delle materie fondamentali dell'altro indirizzo e materie complementari comuni ad entrambi, quali game design, computer music, scrittura e sceneggiatura, produzione, marketing... Il corpo docente è composto da affermati professionisti specialisti nella area di riferimento, come ad esempio il duo di illustratrici e fumettiste Dany & Dany e lo scrittore Giovanni Follesa.

Sbocchi professionali. In generale il percorso all'interno della Game Maker Academy aiuterà i ragazzi a diventare figure esperte e capaci di inserirsi con facilità sia all'interno di studi affermati, dove tutti hanno una propria specializzazione, sia all'interno di realtà "Indie", dove ogni professionista riveste più ruoli chiave.
"Ma l'industria videoludica non è l'unico sbocco professionale" - precisa Andrea Assorgia - "sempre più spesso infatti le professionalità legate alla realizzazione di videogame, vengono richieste in settori paralleli. Si pensi ad esempio all'impiego del gioco nel marketing o nel settore turistico-museale o nella didattica".

Nata su iniziativa di Net-Press, impresa cagliaritana specializzata in informatica, comunicazione e nuove tecnologie, la Game Maker Academy dopo aver attivato, già dal 2016 una serie di corsi su coding, modellazione 3d e animazione, dà vita a corsi annuali completi post-diploma e post-laurea dedicati a sviluppatori, autori, disegnatori e artisti.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it