Economia e Lavoro

Open Data edizione 2019 allo Scano di Monserrato

La manifestazione dedicata alla promozione della cultura dei dati aperti



Gli studenti alle prese con il riuso dei dati per i servizi alla propria città sono protagonisti assoluti del settimo anno del Cagliari Open Data Day.
L'edizione 2019, in contemporanea mondiale con più di 250 eventi, viene realizzata in una scuola della città metropolitana.

La manifestazione dedicata alla promozione della cultura dei dati aperti è infatti ospitata all'Istituto Tecnico Industriale Dionigi Scano (via Cesare Cabras - Monserrato), sabato 2 marzo dalle ore 9,30 alle ore 13. La dirigente, Miriam Sebastiana Etzo, e i docenti Monica Camba e Massimiliano Argiolas hanno voluto cogliere l'idea degli organizzatori - il Circolo dei Giuristi Telematici, con il supporto del Gulch e semplici cittadini - e mettersi in gioco con la collaborazione del Comune di Cagliari, dei tecnici dell'Assessorato dei Trasporti della Regione Sardegna e delle imprese Alkemy (che accoglie alcuni degli allievi in alternanza Scuola-Lavoro), Nordai e Ablativ.

Per gli organizzatori è fondamentale la presa di coscienza degli studenti dell'importanza del riuso dei dati aperti è fondamentale perché avviene durante la didattica e li prepara a saper pensare e al saper fare. Gli alunni dello Scano avevano partecipato in gran numero all'hackathon del 2016, la maratona svolta su dati aperti con l'affiancamento degli esperti, e hanno proseguito le attività in aula, presentandole nuovamente all'edizione 2018.

La manifestazione 2019, che come da tradizione non gode di alcun contributo, è focalizzata sui giovani. I lavori si aprono alle 9,30, alla presenza dell'assessora alla Innovazione tecnologica, Comunicazione e Politiche per il decoro urbano Claudia Medda, per l'introduzione e una riflessione sull'attuale fotografia dei dati aperti insieme al Circolo dei Giuristi Telematici e al Gulch, ai tecnici comunali e regionali e alle imprese Alkemy, Nordai e Ablativ. Quindi si prosegue con alcune domande ai ragazzi prima di entrare nel vivo della presentazione dei loro lavori. Successivamente saranno gli studenti a "interrogare" istituzioni e aziende facendo domande sui dati che vorrebbero vedere aperti e disponibili alla cittadinanza. La mattinata si concluderà sul tema del futuro degli open data con particolare riferimento alla città. Il Cagliari Open Data Day - giornata libera, gratuita, senza richiesta di contributi e priva di colori politici - si attesta come un momento formativo importante per tutti i cittadini.

L'obiettivo della manifestazione è sempre quello di promozione della cultura del libero accesso ai dati pubblici, di stimolo per i giovani e tutti gli interessati alla comprensione dell'utilità di avere dati riusabili, per la creazione di app e servizi utili a cittadini e imprese

Ultimo aggiornamento: