Economia e Lavoro

Finanza regionale, Pigliaru chiede una proroga

Una proroga formale per l'accordo di finanza pubblica sino all'insediamento dei nuovi organi del governo regionale.



La chiede il presidente uscente Francesco Pigliaru nella lettera inviata ieri al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ai ministri per l'Economia Giovanni Tria e per gli Affari regionali Erika Stefani.

"Come è noto, sono state recentemente avviate le riunioni tecniche finalizzate all'istruttoria preliminare all'accordo di finanza pubblica tra lo Stato e la Regione Sardegna, in ottemperanza alle statuizioni della Corte Costituzionale da ultimo riprese nella sentenza n.6 del 2019", scrive Francesco Pigliaru. "Poiché le vigenti norme statali (art.1 comma 875 della legge n.145 del 2018, come modificato dalla  legge 11 febbraio 2019, n.12) prevedono che detto accordo debba concludersi entro il 15 marzo, pena la perdita delle risorse al momento preservate per tale finalità nel bilancio dello Stato, si rappresenta la necessità che tale termine venga formalmente prorogato in considerazione delle tempistiche utili  all'insediamento del nuovo Consiglio e della nuova Giunta regionali a seguito delle elezioni del 24 febbraio. Ciò, in modo da consentire all'organo politico di concludere l'accordo nei tempi così ristabiliti." La lettera è stata indirizzata per conoscenza anche al Sottosegretario della Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti e al Ragioniere generale dello Stato Daniele Franco.

 

--

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it