Home Page

Appello di Abbanoa al Vescovo di Nuoro per regolarizzare i debiti di consumo d'acqua delle chiese

Abbanoa presenta il conto delle bollette alle chiese sarde. Secondo il gestore idrico, l’amministrazione ecclesiastica regionale ha debiti per oltre 400mila euro.



Bollette non pagate, caos nelle intestazioni delle utenze, sgravi non richiesti. Questa è la situazione dei conti abbanoa intestati a utenze che ricadono nella gestione della Chiesa.  Non solo parrocchie ma anche Oratori, chiesette di campagna utilizzate sporadicamente, allacci idrici in aree di pertinenza della Chiesa, utenze intestate a parroci che poi hanno lasciato il paese senza però procedere con il cambio di intestazione, per non parlare degli errori delle banche dati fornite dai precedenti gestori che hanno richiesto la totale bonifica delle anagrafiche.


Circa un quarto dell’importo dovuto riguarda le parrocchie ricadenti nella Diocesi di Nuoro. Per questo motivo l’amministratore unico di Abbanoa, Alessandro Ramazzotti, ha scritto una lettera al vescovo Mosè Marcia con la proposta di aprire un tavolo di confronto e costruire un percorso di rientro condiviso. Progetti specifici hanno già riguardato alcune Diocesi, come quelle di Cagliari e Tempio, con le quali Abbanoa ha concordato la sistemazione e bonifica delle utenze, agevolazioni sul deposito cauzionale e il rientro dal debito. Impegno che il Gestore intende estendere a tutte le parrocchie dell’Isola.

Il tasso di morosità più alto è concentrato nel Centro Sardegna con oltre 200mila euro di debito, segue il Nord con quasi 160mila euro e il Sud con quasi 60mila euro.
E’ per contrastare la morosità e mettere ordine in una situazione di caos che il Gestore ha portato a termine negli anni scorsi un censimento delle utenze che ha riguardato anche quelle di carattere religioso

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it