Italia

Terremoto, protezione civile:"Al momento 73 morti accertati"

Sono 73 le vittime accertate del terremoto che ha colpito il centro Italia. ╚ il dato aggiornato dalla Protezione civile nell'ultimo punto stampa presso la sede di Roma.



Le vittime, ha riferito il direttore dell'ufficio emergenze Titti Postiglione, ''sono 53 nel territorio laziale, tra Amatrice e Accumoli, e 20 nelle Marche, ad Arquata''. 

Questa mattina una scossa di terremoto di magnitudo 6.0 alle  3.36 ha colpito la provincia di Rieti. Il sisma è stato avvertito con forza anche a Roma e in tutto il centro Italia. Crolli, morti e feriti. La scossa più forte, di magnitudo 6.0, si è verificata alle 3.36 nella provincia di Rieti. Circa un'ora dopo, alle 4.32 e alle 4.33, altre 2 scosse di magnitudo 5.1 e 5.4 si sono verificate a 5 km da Norcia (Perugia). Ma nel complesso, fino alle 12, sono state circa 160 le repliche sismiche nella zona. L'ultima in ordine di tempo, molto forte, di magnitudo 4.9, si è verificata intorno alle 14.

In queste ore è scattata la macchina della solidarietà da tutta Italia. Anche la Sardegna è pronta a fare la sua parte inviando cinquanta uomini della protezione civile.

Numerose le forze in campo, comprese quelle della polizia che in queste ore devono fronteggiare l'arrivo degli sciacalli. "La polizia di Stato è impegnata su più fronti all'interno del cratere sismico: oltre al supporto fornito alla macchina dei soccorsi, coordinata dalla Protezione Civile, i poliziotti sono in prima linea, assieme alle altre forze di polizia, per prevenire i cosiddetti fenomeni di 'sciacallaggio' che, purtroppo, potrebbero verificarsi in queste occasioni". Lo scrive la polizia in una nota.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it