Italia

Sicilia: seggi guardati a vista tutta la notte. Testa a testa Centrodestra-M5s

Palermo, 6 nov. (AdnKronos) - Seggi guardati a vista per tutta la notte nei seggi elettorali siciliani, dopo la chiusura delle urne alle 22 di ieri. Polizia, Carabinieri e finanzieri hanno controllato per tutta la notte le urbe contenenti le schede elettorali degli oltre due milioni su 4,5 milioni di siciliani andati ieri al voto, pari. Il dato sull'affluenza si è attestato, infatti, sul 46,76% (2.179.474 elettori su 4.661.111), in leggero calo rispetto a cinque anni fa, quando fu del 47,41%. A Messina l'affluenza più alta con il 51,69%. Poi Catania con il 51,58%, Siracusa 47,55%, Ragusa 47,48%, Palermo 46,4%, Agrigento 39,6%, Caltanissetta 39,83%. In coda Enna con il 37,68%.



Secondo gli exit poll (Istituto Piepoli-Noto per la Rai), che hanno coinvolto 4.442 persone, il candidato del centrodestra Nello Musumeci è avanti con il 36-40 per cento, seguito dal candidato governatore dei 5 stelle Giancarlo Cancelleri che si attesterebbe al 33-37 per cento. Solo terzo Fabrizio Micari, sostenuto dal centrosinistra a guida Pd, che arriverebbe al 16-20 per cento. Il candidato della sinistra, Claudio Fava, sarebbe al 6-10 per cento. Secondo gli exit poll de La 7 invece Musumeci è in vantaggio con il 36-40%, Cancelleri è al 34-38%, Micari tra il 16 ed il 20% e La Rosa allo 0,2%. Tutto è rimandato ai risultati reali, preceduti oggi dalle proiezioni che prenderanno il via intorno alle nove, un'ora dopo l'apertura delle urne.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it