Politica

Progetti e riabilitazione, per la salute mentale pioggia di denari regionali

Settecentomila euro destinati ai Dipartimenti sparsi in tutta l'Isola, il grosso se lo spartiscono Cagliari e Sassari. "Maggiore supporto per formazione lavorativa e reinserimento sociale".



CAGLIARI - Con 700mila euro la Regione finanzia i Dipartimenti di Salute mentale per la realizzazione di progetti, individuali o di gruppo, di riabilitazione. È previsto dalla delibera di Giunta approvata su proposta dell'assessore regionale della Sanità, Luigi Arru. I progetti sono rivolti a persone con diagnosi psichiatrica in carico ai Centri di Salute Mentale e alle Unità Operative di Neuropsichiatria infantile e dell'adolescenza, per i quali sia stato predisposto un piano terapeutico abilitativo per il sostegno ad una vita autonoma in contesto abitativo, per la formazione e l'inserimento lavorativo, nel supporto alla vita sociale e affettiva.

Ad un gruppo di lavoro, istituito con decreto del maggio scorso, è affidato il compito di revisione delle modalità attuative delle leggi regionali a favore di persone con patologie psichiatriche, con attenzione per la legge 15/92, che prevede l'erogazione di un sussidio economico. "Questo intervento", sottolinea Arru, non deve cronicizzarsi, come accaduto, né deve essere utilizzato per mantenere uno status quo, senza impegno nel cambiamento. Vogliamo che sia usato per l'acquisizione di specifiche competenze e il recupero di autonomia, con un lavoro riabilitativo-abilitativo, caratterizzato da una durata limitata nel tempo. Gli inserimenti lavorativi hanno favorito l'integrazione sociale e il miglioramento delle capacità sociali e comunicative. Il sostegno all'abitare ha costituito un riferimento importante, ha consentito di sperimentare tempi e organizzazione di vita vicini a quelle dell'abitare una vera casa. Vogliamo continuare su questa strada", prosegue il titolare della Sanità, "promuovendo una maggiore armonizzazione tra le politiche sanitarie e sociali".

Le risorse stanziate sono ripartite tra le Asl sulla base della popolazione residente di età non superiore a 64 anni e con destinazione vincolata ai progetti riferiti ai Centri di Salute Mentale e alle Unità Operative di Neuropsichiatria infantile e dell'adolescenza. Nel dettaglio: 23mila euro a Cagliari, 140mila a Sassari, 69mila a Olbia, 66mila a Nuoro e altrettanti a Oristano, 52mila euro a Carbonia, diecimila in meno a Sanluri e 24mila euro a Lanusei.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it