Politica

Dopo il rinvio a giudizio, Barracciu lascia il Governo: "Mi difenderò nel processo, sono innocente"

Il sottosegretario alla Cultura Francesca Barracciu si è dimessa dall'incarico di Governo. La decisione arriva dopo il rinvio a giudizio per peculato aggravato nell'inchiesta sull'utilizzo dei fondi destinati ai gruppi del Consiglio regionale.



CAGLIARI - La decisione del tribunale di Cagliari di rinviare a giudizio Francesca Barracciu, con l'accusa peculato aggravato nell'ambito dell'inchiesta sul presunto utilizzo illecito dei fondi destinati ai gruppi del Consiglio regionale, porta a un primo scossone: le dimissioni dall'incarico di sottosegretario alla Cultura.

A comunicarle è stata la stessa Barracciu tramite una nota: "Affronterò il processo con deteminazione nella certezza di essere totalmente innocente - afferma Barracciu in una nota - sono fiduciosa nel percorso della Giustizia".

Il politico di Sorgono dovrà difendersi dall'accusa di peculato aggravato in un proccesso nel quale le verranno contestate spese per circa 80mila euro che sarebbero stati utilizzati per alcuni viaggi in auto relativi alla consiliatura 2004-2009 quando l'esponente del Pd sedeva negli scranni di via Roma.  Barracciu risultò indagata dopo aver vinto le primarie del centrosinistra per la campagna elettorale alle ultime elezioni regionali. Si dimise dopo aver ricevuto l'avviso di garanzia, successivamente il primo ministro Renzi la nominò sottosegretario alla Cultura nel suo Governo.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it