Politica

Il tribunale di Tempio "regala" l'isola di Budelli alla Nuova Zelanda

Il giudice fallimentare revoca la custodia del paradiso incontaminato nell'arcipelago di La Maddalena all'Ente Parco e l'assegna all'acquirente milionario Michael Harte. 2,9 milioni di euro per impossessarsi del gioiello sardo.



CAGLIARI - L'isola di Budelli passa in mani private. Il giudice per le esecuzioni fallimentari del tribunale di Tempio Pausania consenga le chiavi del paradiso al milionario neozelandese Michael Harte. Viene così recovato il decreto che aveva assegnato la perla dell'arcipelago de La Maddalena all'Ente Parco. A denunciarlo il deputato e leader sardo di Unidos, Mauro Pili. "Si tratta di un fatto di una gravità inaudita perchè da questo momento l'Isola gioiello va al privato. La decisione del tribunale fallimentare fa cadere ogni speranza. Ora l'unica strada che rimane e' quella del decreto del Governo, che è stato già sollecitato".

La vicenda si trascina dal 2013, quando l'isola era stata messa in vendita, e ha avuto una svolta nell'aprile 2015 quando il Consiglio di Stato ha restituito al privato l'Isola di Budelli tutelato da vincoli strettissimi e conteso dallo Stato e dal magnate neozelandese, ambientalista convinto, Michael Harte, che l'ha comprata ad un asta giudiziaria nel 2013. Poi i giudici amministrativi di secondo grado avevano annullato la prelazione dell'Ente Parco della Maddalena sull'acquisto di Budelli. "Il governo deve proporre un immediato decreto legge e requisire quel bene per pubblico interesse. Se non lo facesse", osserva Pili, "sarebbe complice di questo nuovo misfatto ai danni della Sardegna e dei Sardi”.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it