Politica

Festival e rassegne per giovani. 300mila euro dalla Regione, bando per tutti

Modifiche importanti ai progetti "CultuRas" e "CultuRas2". Creazione di oppotunità economiche per chi ha dai 14 ai 30 anni. Firino: "Premialità a chi ha già svolto simili lavori".



CAGLIARI - La Regione sta per cancellare i vincoli - dettati dal Ministero - legati ai progetti "CultuRas" e "CultuRas2": il recupero di luoghi e spazi nei quali i ragazzi possono ritrovarsi durante il tempo libero pesa per 300mila euro. Un bando, stilato dall'assessorato regionale della Cultura, che prevede la partecipazione di quelle associazioni o cooperative "istituite da almeno un anno". Una regola che rimane, ma viene eliminata la successiva, cioè "l'aver realizzato nell'ultimo biennio attività progettuali, finanziate con contributi pubblici di importo necessario pari alla metà del contributo richiesto". Gli uffici competenti cancellano proprio quest'ultimo criterio.

"Avevamo delle indicazioni dal Ministero (legati anche all’Indagine di controllo sul Fondo per le politiche giovanili redatta dalla Corte dei Conti nel marzo 2013) perché si tratta di fondi statali e in più avevamo fretta di pubblicare il bando. Nel frattempo ci siamo attivati per superare proprio questi requisiti, che ritenevamo troppo stringenti, che hanno portato ad una pacifica modifica dell’avviso.", spiega l'assessore regionale della Cultura, Claudia Firino.

"In questi giorni - conclude l'assessore -  verrà pubblicata un'integrazione al bando per cui potranno partecipare tutte le associazioni (pur facendo salva la necessità che gli enti candidati siano affidabili), iscritte da almeno un anno, a cui sarà assegnata premialità, un punteggio attribuito in base alle esperienze pregresse, indipendentemente dal tipo di contributo ottenuto. Questo sistema darà continuità anche al lavoro delle associazioni che hanno finora portato avanti progetti analoghi".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it