Politica

UniversitÓ, la Regione tiene in piedi le sedi in periferia: 5,6 milioni per Olbia, Nuoro e Oristano

Dalla Giunta regionale piovono 5,6 milioni di euro per tre sedi periferiche universitarie: fondi a Olbia, Nuoro e Oristano.



Un comunicato dell'assessorato all'Istruzione afferma che "per il completamento dei corsi già avviati dalle sedi delle Università decentrate, la Giunta, su proposta dell'assessore della Pubblica Istruzione Claudia Firino, ha deliberato l'assegnazione di 5 milioni 640 mila euro di fondi per l'anno 2015".

Il fondo sarà così ripartito: 640 mila euro a favore dell'Università di Sassari per il corso della sede di Olbia, mentre i restanti 5 milioni saranno distribuiti tra la sede decentrata di Nuoro e quella di Oristano. Tre milioni e mezzo saranno assegnati in funzione dei costi medi diretti e indiretti, calcolati sulla base delle previsioni di spesa che presenteranno i due Consorzi. Altri 500mila euro saranno divisi in proporzione alla percentuale di studenti immatricolati. Un milione andrà ripartito in funzione di quelli laureati.

Le Università e i corsi. Il Consorzio Sardegna centrale di Nuoro propone corsi nell'ambito delle scienze ambientali, forestali e biologiche, e corsi di laurea e master in ambito sanitario, giuridico, aziendale e dei beni culturali. Il consorzio Uno di Oristano punta alla formazione degli studenti nel campo dei servizi turistici, tecnologie viticole, enologiche e alimentari, in più si affianca l'attività formativa della scuola di specializzazione in Beni archeologici Nesiotikà. La sede di Olbia ha proposto ai suoi iscritti una specializzazione in ambito turistico.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it