Politica

Moby Prince, sopralluogo a Livorno nel porto del disastro

Venerdì 15 gennaio nel porto di Livorno è previsto un sopralluogo della commissione d'inchiesta parlamentare che cerca di fare luce sul disastro della Moby Prince, andata a picco il 10 aprile del 1991.



ROMA - "Da Livorno parte il nostro percorso alla ricerca della verità". Lo afferma il presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta sul disastro della Moby Prince Silvio Lai che annuncia per venerdì prossimo 15 Gennaio, con una delegazione di senatori, un sopralluogo nel porto della città toscana, teatro del tragico incidente accaduto il 10 Aprile del 1991.

"Abbiamo iniziato il lavoro della commissione lo scorso 17 Dicembre sentendo in audizione le associazioni dei familiari delle vittime. C'era sembrato giusto e opportuno cominciare da loro. Ora ci sembra altrettanto giusto prendere contatto diretto con il luogo nel quale avvenne la collisione. Al di là di quello che si può leggere nelle carte e nei documenti ufficiali riteniamo sia fondamentale poter vedere con i nostri occhi ed essere fisicamente presenti nel porto. Le prime testimonianze e la documentazione fornita dai rappresentanti delle associazioni "140" e "10 Aprile" sono state di grandissima utilità per la nostra inchiesta - spiega Lai -, per andare avanti è necessario poter contestualizzare le loro parole, quelle degli altri protagonisti della vicenda. Dobbiamo ricostruire con estrema precisione tutto quel che avvenne quella notte e questo può avvenire solo partendo dal luogo dell'incidente". Nel corso della giornata sono previsti incontri con il prefetto Tiziana Costantino e il sindaco Filippo Nogarin.

La tragedia risale al 10 aprile 1991 quando, nelle acque del porto di Livorno, una collisione fra la petroliera Agip Abruzzo e la motonave Moby Prince (che eseguiva la tratta Livorno-Olbia) della compagnia di navigazione Moby Lines, provocò un potente incendio. Nel rogo persero la vita, arse vive, 140 persone.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it