Politica

Maxi multa a un venditore abusivo di carciofi. "Nessun controllo sugli stranieri"

Il fatto accaduto a Cagliari fuori dal mercato di San Benedetto. La sanzione, di 5mila euro, fa infuriare il mondo della politica. FdI: "Risposte assenti da prefetto e sindaco, gli stranieri agiscono indisturbati".



CAGLIARI - Dopo la nuova sanzione emessa a Cagliari contro un venditore abusivo di carciofi fuori dal mercato di San Benedetto, dalla polizia Municipale, molto probabilmente sollecitati dai venditori regolari della zona, si accende ancora una volta la miccia della polemica nel mondo della politica. Perchè un italiano sì e uno straniero no? Parte da qui il discorso di Fratelli d'Italia. "Se è giusto perseguire l'abusivismo e in questo si è dimostrati solerti e anche abbastanza pesanti nelle sanzioni da migliaia di euro, perché allo stesso tempo continuano ad agire indisturbati parcheggiatori e venditori abusivi stranieri? È più pericoloso vendere abusivamente un carciofo che una borsetta, è più abusivo un cagliaritano che un nigeriano o senegalese?", dichiara Salvatore Deidda, portavoce regionale di Fratelli d'Italia. "Spiace constatare come ci siano due pesi e due misure. Se sei straniero bisogna tollerare perché vieni dalla povertà e dalla guerra, vero o falso poco importa, sei sei sardo e cagliaritano, povero e disabile ti stango e vedi di pagare. Nessuna risposta è ancora arrivata dal prefetto ma almeno ci saremo aspettati dei risultati concreti ma ad oggi ne l'amministrazione comunale ne la Prefettura ha minimamente da segni concreti".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it