Politica

Pigliaru in Tunisia a un anno dagli attentati del Bardo. Dialogo su istruzione e sviluppo

Il presidente della Regione in missione istituzionale in Tunisia a un anno dagli attentati al Museo del Bardo. Incontro con il ministro per lo Sviluppo: "Tra regioni italiane e Tunisia dialogo aperto".



CAGLIARI - "Una riunione fruttuosa, nella quale abbiamo affrontato il tema del rapporto tra il sistema delle regioni italiane e la Tunisia, che in questo momento porta avanti con coraggio e determinazione un processo democratico tanto importante quanto difficile nell'attuale scenario mediterraneo". Così il presidente Pigliaru ha commentato l'incontro, questa mattina a Tunisi, con il Ministro tunisino per lo Sviluppo, gli Investimenti e la Cooperazione Internazionale, Yassine Brahim. "La nostra cooperazione, già avviata da tempo, potrà essere rinforzata in settori fondamentali come lo sviluppo economico e l'istruzione", ha proseguito Francesco Pigliaru. "Continueremo a dialogare per definire progetti e a lavorare insieme per renderli concreti." Il presidente della Regione, in questa missione a Tunisi, rappresenta la Conferenza italiana delle Regioni e delle Province Autonome, che ha affidato alla Sardegna il coordinamento nell'ambito della cooperazione internazionale.

Subito dopo l'incontro, nella sala del Ministero degli Affari esteri è iniziata la riunione istituzionale che segna l'avvio operativo del nuovo Programma Eni Med Med 2014-2020 di cui la Regione Sardegna è Autorità di Gestione. La conferenza si è aperta con l'intervento del Ministro tunisino per lo Sviluppo, gli Investimenti e la Cooperazione Internazionale Yassine Brahim, che ha evidenziato l'importanza del Programma per rafforzare le relazioni tra le regioni mediterranee, incrementare le prospettive economiche e il decentramento amministrativo e sconfiggere la corruzione. La responsabile del Programma Eni, Anna Catte, ha spiegato che, con una dotazione di 209 milioni di euro, il programma vede la partecipazione di 13 Paesi e di oltre 95 territori dove vivono circa 185 milioni di persone. 

Tra gli altri appuntamenti sul calendario della giornata, gli incontri con il Ministro dell'Educazione e con il Ministro dell'Interno. A seguire, la partecipazione al Museo del Bardo alla commemorazione delle vittime dell'attentato di un anno fa. La delegazione guidata dalla Regione Sardegna, di cui fanno parte anche le Università di Cagliari e Sassari, conta rappresentanti delle regioni Lombardia, Molise, Sicilia, Friuli Venezia Giulia.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it