Politica

Ryanair in fuga, Ŕ allarme rosso. "Economia di mezza Sardegna in ginocchio"

Sviluppi assenti sul futuro della principale compagnia aerea low cost sull'Isola, si va verso la conta dei danni. "Immobilismo letale per tutto il territorio, migliaia di posti di lavoro a rischio".



SASSARI - Nell'infinito bailamme legato al destino di Ryanair in Sardegna - con la politica attiva a tratti e un'incognita sempre più grande legata alla stagione estiva praticamente alle porte - arriva l'ennesimo "appello di forza", stavolta da due sindaci di altrettante città interessate dall'affaire dei voli low cost. Nicola Sanna, primo cittadino di Sassari, insieme a Mario Bruno, sindaco di Alghero, vergano una lettera dai toni tanto duri quanto catastrofici. Indirizzata principalmente alla Regione, il messaggio principale è uno: il tempo è già scaduto, la patata è bella che bollente e c'è da intervenire in extremis per evitare una Caporetto dell'economia turistica.

LA LETTERA - "Ora basta! Siamo stanchi dei ritardi e delle estenuanti attese, d’incontri e missive che non arrivano da parte della Ue, Stato e Regione, lasciando Alghero, Sassari e il Nord ovest della Sardegna nella totale incertezza. L'attuale immobilismo su strategie e decisioni per diversificare rotte e vettori sta producendo enormi danni e le non scelte sono peggio di eventuali scelte sbagliate. E' ora che la Regione dica con chiarezza quale disegno politico c'è sull'Aeroporto del Nord ovest della Sardegna. C'è il rischio che lo scalo algherese scenda quest'anno sotto il milione di passeggeri mettendo in ginocchio l'economia turistica del territorio e vanificando gli sforzi compiuti in decenni d'investimenti da parte di aziende e imprenditori. Gli stessi imprenditori che hanno fatto fino in fondo la loro parte anche in questa delicata situazione, predisponendo un progetto di destagionalizzazione con le amministrazioni locali con l'obiettivo d'incentivare e favorire i collegamenti aerei e il turismo", così Sanna e Bruno. "Crediamo che il fortunato rapporto con Ryanair debba poter proseguire, pur senza posizioni di monopolio, e siamo certi che si possano trovare delle modalità che permettano di superare il rischio dell’abbandono da parte del vettore. Lo abbiamo detto e ripetuto a chiare lettere e in diverse occasioni all'assessore Deiana. Occorre dare una priorità assoluta. Non c'è più da perdere un solo minuto. Così come riteniamo si debba rapidamente intervenire per superare la gravissima situazione finanziaria della Sogeaal, determinatasi non certo e non solo per problematiche riferite ai contributi co-marketing ma da problemi di natura puramente strutturale, comunque risolvibili. Non si può più attendere oltre, c'è un comparto economico, decine di lavoratori e centinaia d’imprese che hanno il diritto di programmare la stagione turistica ormai alle porte. Per quanto riguarda i collegamenti, in attesa del pronunciamento dell'Unione Europea, riteniamo si possa procedere con gli incentivi legittimamente compatibili con gli orientamenti europei, comportandosi da pubblico investitore in un’economia di mercato e valutando ex ante i ricavi incrementali di nuove rotte".

I sindaci di Sassari e Alghero prospettano una possibile ricetta vincente. "È possibile, è doveroso farlo e farlo ora. Con una lettera ai vertici di Ryanair abbiamo chiesto un incontro per farci garanti, insieme alla Regione, di ipotesi percorribili di sviluppo nei collegamenti a basso costo da e per l'aeroporto di Alghero, al fine di rafforzare il legame di oltre quindici anni di successi fra la compagnia low cost irlandese e lo scalo del Nord ovest dell'isola, porta d'accesso per l'intera Sardegna. Nella lettera a mister O’Leary abbiamo chiesto un incontro urgente per definire una rapida riconciliazione, portando al tavolo della trattativa soluzioni concrete e fattibili".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it