Politica

Caos migranti a Cagliari, il sindaco Zedda: "Sbagliato portarli qui, ma non sono un problema"

Il primo cittadino in quota Sel interviene dopo le lunghe ore di tensione con 70 profughi che hanno bloccato la città: "Qui non hanno punti di riferimento, ma sono molti di meno che nel resto d'Europa".



CAGLIARI - I migranti nell'Isola? Sbagliato portarli, visto che non hanno punti di riferimento delle loro comunità. Alza la voce il sindaco Massimo Zedda, che, dopo la nuova protesta di una settantina di profughi,  spiega di "aver informato e sottoposto la questione" alla presidenza del Consiglio dei ministri. Lo riporta l'Ansa. Il primo cittadino, proprio nel giorno in cui viene formato il primo Consiglio metropolitanoosserva che, se è stato compiuto un errore, è stato quello "di aver fatto arrivare nell'Isola navi con eritrei e somali, qui non hanno punti di riferimento delle proprie comunità".

Per Zedda "non possono costituire un problema". Tanto "a Cagliari" quanto "in Sardegna e in Italia ne arrivano molti di meno" rispetto al resto dell'Europa. La Regione, guidata da Francesco Pigliaru, si affida a un comunicato, per rimarcare che "segue e minitora da vicino, insieme a prefettura e Ministero dell'Interno, l'evolversi della situazione che riguarda i migranti e le situazioni di disagio che si stanno verificando a Cagliari. Pur riconfermando con chiarezza e senza ripensamenti la propria politica di accoglienza, pretende però il rispetto delle regole e non ritiene accettabile che si creino disagi per la cittadinanza, specie nel momento in cui sono pienamente operative sul campo numerose risorse umane dedicate e mediatori culturali che stanno svolgendo al meglio il loro lavoro".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it