Politica

Treni veloci, scoppia la bufera. La Regione istituisce una commissione d'inchiesta

Gli Atr 365 non passano l'esame, tra blocchi e ritardi quasi all'ordine del giorno. Da viale Trento arriva lo stop. E per i pendolini, anche in futuro, limite massimo di velocitÓ di 150 km/h.



CAGLIARI - Stop continui e ritardi, nel nuovo treno veloce c'è più di qualcosa che non va. E la Regione, dopo l'inaugurazione in pompa magna di qualche mese fa, corre - meglio, cerca di correre - ai ripari. Con una commissione d'inchiesta interna, che deve cercare di far luce su tutte le anomalie degli Atr 365. "Il problema"; spiega l'assessore regionale dei Trasporti, Massimo Deiana, "è la compatibilità tra il sistema presente a bordo del treno e quello di rapporto con la linea".

L'esponente della Giunta Pigliaru ricorda, ancora una volta, l'arrivo del novo sistema Scmt (20 milioni di euro per consentire il pendolamento del convoglio e l'aumento della velocità). E anche su quest'ultimo punto, arriva la beffa: addio alla possibilità di viaggiare fino a 180 km/h, se tutto va bene in alcuni punti la velocità sarà di 150.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it