Politica

Ore dodici, in Sardegna l'affluenza sul referendum trivelle sfiora il 9%

Nell'Isola percentuale dei votanti leggermente più alta. Tra le province con più persone ai seggi ci sono Cagliari e Oristano. Bassa partecipazione nell'Ogliastra. Il quadro completo.



CAGLIARI - La Sardegna meglio dell'Italia. I primi dati sull'affluenza per il referendum sulle trivelle consegna all'Isola la percentuale dell'8,96% (nel resto del Paese i votanti si fermano all'8,34%). Con il 9,70% c'è Cagliari, seguita a ruota da Oristano con il 9,69%, poi Nuoro con il 9,01%. Tra le province che a mezzogiorno mostrano meno interesse c'è l'Ogliastra, con il dato del 6,81%.

Nel capoluogo sardo scoppia anche un "caso", legato alla possibilità di votare nel quartiere popolare di Sant'Elia. "I residenti che si recano nella scuola di via Schiavazzi per esprimere il proprio voto sul referndum, trovano i cancelli chiusi. L'indicazione all'ultimo momento è quella di recarsi, per poter votare,  in un altro quartiere. Ciò sta  creando disagi fra i residenti impossibilitati a spostarsi per esprimere un loro diritto, privandoli di un diritto costituzionale. È singolare che l'amministrazione cagliaritana, ancora una volta, toglie e taglia servizi pubblici e diritti ai residenti dei quartieri notoriamenti più disagiati della città", dice Claudia Zuncheddu, ex consigliera regionale e esponente di SardignaLibera.

 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it