Politica

Da Molentargius a Santa Gilla, ok al parco metropolitano di Cagliari. Cartolina turistica unica in Europa

È ufficiale, il maxi progetto realtà entro il 2016. Tutti uniti, dai sindaci dei Comuni coinvolti agli assessori regionali. Due stagni attraversati da battelli per unire le pregiate zone umide.



CAGLIARI - Un unico grande parco metropolitano da Molentargius a Santa Gilla con i due stagni attraversati da battelli per garantire un'offerta unica nel panorama turistico internazionale, creando posti di lavoro nel rispetto assoluto dell'ambiente. In particolare, valorizzando quelle zone umide che sono una risorsa strategica.

GRANDI POTENZIALITÀ TURISTICHE - Già avvenuta la "traversata" inaugurale a bordo di due battelli lungo le vie dell'acqua da Molentargius a Santa Gilla con il vicepresidente della Regione e assessore della Programmazione e del Bilancio Raffaele Paci, l'assessore della Difesa dell'Ambiente Donatella Spano e il sottosegretario del Ministero dell'Ambiente Silvia Velo. "La traversata di oggi ha un valore fortemente simbolico - dice il vicepresidente Paci -. I sindaci dei sette Comuni coinvolti - Cagliari, Quartu Sant'Elena, Selargius, Quartucciu, Assemini, Elmas, Capoterra - oggi invitano la Regione a fare insieme questo percorso verso la costituzione di un parco regionale più ampio e importante che abbracci anche la Sella del Diavolo e il Colle di Sant'Elia per la piena valorizzazione di queste zone umide. Le risorse ci sono: entro l'anno la Regione farà tutto quanto di sua competenza per far nascere il Parco, e siamo certi che anche tutte le altre istituzioni collaboreranno al raggiungimento di questo traguardo. La Sardegna è ricca di aree umide, quindi la nostra idea è di costruire un grande progetto coinvolgendo tutti gli assessori competenti e i territori coinvolti all'interno della programmazione unitaria. La zona da Molentargius a Santa Gilla è un importante esempio, ma ne abbiamo altri nelle zone di Oristano, Sulcis, Ogliastra, Olbia. Sono vere e proprie ricchezze naturali all'interno delle quali vogliamo sostenere l'attività dei pescatori" conclude il vicepresidente.

SPANO: "UN'AVVENTURA DA SOSTENERE" - "Esiste una grande potenzialità tecnica e politica per affrontare in maniera unitaria le esigenze di tutela ambientale e valorizzazione delle zone umide. Un parco unico sarebbe lo sbocco naturale dell'area metropolitana di Cagliari", ha detto l'assessore della Difesa dell'Ambiente Donatella Spano. "Ci sono 15 milioni di euro nell'Accordo di programma quadro per la bonifica e la riattivazione della funzione ambientale del parco". 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it