Politica

Edilizia, turismo e agricoltura. Bando milionario per far rinascere il Sulcis

Il piano stilato dalla Regione, 6,5 milioni di euro sul piatto, entra nel vivo. Tanti i settori interessati, per potersi accaparrare una parte del tesoretto ci sono tre settimane di tempo.



CAGLIARI - Sei milioni e mezzo di euro di incentivi a sportello per aiutare le imprese del Sulcis. È ufficiale l'avviso con cui il Centro Regionale di Programmazione rende noto che da mercoledì 27 aprile sarà pubblicato sul sito internet della Regione Autonoma della Sardegna il Bando pubblico "Aiuti alle imprese in fase di avviamento e sviluppo – Piano Sulcis Area di intervento Incentivi". Le risorse per i settori prioritari (circa 3,5 milioni) saranno così suddivise: 1 milione e 780 mila euro per l'industria sostenibile (edilizia, energie, biotecnologie); 960 mila euro per le imprese nel settore turistico; 752 mila euro per l'agroindustria (vitivinicolo, ittico, erbe officinali). Queste tipologie di impresa rientrano nei settori prioritari come prevede la delibera Cipe n. 31 del 2015. Per i settori non prioritari sono disponibili quasi 3 milioni di euro. L'area ammessa al bando comprende 23 Comuni (Buggerru, Giba, Nuxis, Sant'Anna Arresi, Calasetta, Gonnesa, Perdaxius, Sant'Antioco, Carbonia, Iglesias, Piscinas, Tratalias, Carloforte, Masainas, Portoscuso, Villamassargia, Domusnovas, Musei, San Giovanni Suergiu, Villaperuccio, Fluminimaggiore, Narcao e Santadi).

"Con questo bando incentiviamo chi vuole dare vita a nuove iniziative nel Sulcis e allo stesso tempo sosteniamo le imprese più giovani, che ancora hanno bisogno di essere accompagnate sul mercato per rafforzarsi. Ma a breve pubblicheremo anche il bando per le realtà produttive più consolidate che operano nel territorio da molti anni", dice l'assessore regionale della Programmazione e del Bilancio, Raffaele Paci. "Come avevamo promesso, il primo bando della nuova fase di incentivi alle imprese è per il Sulcis, una zona della Sardegna costantemente all'attenzione della Giunta. Oggi diciamo a chi vuol fare impresa di provarci e di crederci, perché la Regione farà la sua parte con aiuti concreti. Le nuove direttive di attuazione degli incentivi alle imprese segnano una svolta radicale: il cardine di tutto è la semplificazione, con la conseguente velocizzazione, di bandi e procedure per mettere in campo ben 500 milioni destinati alle imprese in Sardegna. Basta burocrazia farraginosa e tempi infiniti, basta far scappare chi vuole fare impresa e si scoraggia pensando alla mole di documenti, di norme e di cavilli che deve affrontare: d'ora in poi sarà tutto più semplice, rapido, lineare – conclude il vicepresidente della Regione – e chi davvero vuol far impresa troverà tutte le condizioni favorevoli per farlo". Le direttive di attuazione degli incentivi alle imprese per la programmazione 2014-2020 – discusse, elaborate e messe a punto con gli assessorati del Lavoro, dell'Industria, dell'Artigianato e Turismo e della Pubblica Istruzione – sono state approvate dalla Giunta a febbraio scorso dopo essere state condivise con sindacati, imprese e amministratori. "Vogliamo che anche le imprese del Sulcis abbiano certezze e possano investire con tranquillità, ottenere i giusti finanziamenti e cominciare a rilanciare economia e occupazione", conclude Paci.

IL MECCANISMO DEL BANDO - Beneficiarie dei finanziamenti sono le micro e piccole imprese (MPI), costituite da meno di 5 anni e le imprese ancora da costituire che intendono realizzare un Piano per la creazione di impresa o sviluppo aziendale. Sono ammissibili tutti i settori purché orientati a favorire il rilancio e lo sviluppo su nuove basi della tradizione industriale del Sulcis Iglesiente. Sono ammessi gli interventi che prevedono Piani per la creazione d'impresa o lo sviluppo aziendale di valore compreso tra 15.000 e 800.000 euro, coperti per almeno il 25% con mezzi propri e/o finanziamenti di terzi. La forma dell'aiuto previsto è il finanziamento pubblico e la sovvenzione a fondo perduto. Le domande possono essere presentate dalle ore 12 del prossimo 12 maggio e saranno istruite tutte quelle validamente trasmesse con l'apposito sistema informatico. Per informazioni: www.regione.sardegna.it

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it