Politica

Quartu, la Tari 2016 pesa 14 milioni. Bolletta pi¨ leggera per bar e ristoranti

Ogni cittadino "risparmia" in media il 3 per cento. Maglie allentante al balzello, seppur in maniera contenuta. I costi gi¨ di oltre l'otto per cento, in attesa del nuovo bando per i rifiuti.



QUARTU SANT'ELENA (CA) - "Una migliore differenziazione per un’uscita minore". Quanto professato dall’amministrazione comunale guidata da Stefano Delunas trova "una conferma con l’approvazione delle nuove tariffe Tari per il 2016. Le novità recentemente introdotte nella gestione del ciclo dei rifiuti hanno permesso infatti di risparmiare sul quantitativo di secco da smaltire e quindi sul totale dei costi da sostenere, a tutto vantaggio dei cittadini quartesi". Così dal Comune. Dopo la delibera di Giunta arriva anche il via libera dell'Aula di via Eligio Porcu, che approva le proposte di piano finanziario e di determinazione delle tariffe presentata dall’amministrazione. L’ok definitivo arriva con i voti della maggioranza, del capogruppo del Movimento 5 Stelle, Guido Sbandi e della capogruppo dei Riformatori, Marcella Marini; voto contrario solo dal presidente del consiglio, Stefano Secci. Il resto della pattuglia del Partito Democratico abbandona i banchi, il Polo Civico capitanato da Tonio Pani si astiene.

Per il 2016 si prevede un costo complessivo del servizio, comprensivo anche delle attività di gestione, accertamento e riscossione della tariffa, pari a 14,1 milioni di euro. I costi complessivi di previsione 2016 risultano inferiori del -8,14 per cento rispetto al Piano economico finanziario consuntivo dell’anno 2015. La ripartizione dei costi fissi tra utenze domestiche e utenze non domestiche tiene conto dell’esigenza di garantire l’agevolazione a favore delle utenze domestiche, derivante appunto dal costo evitato di smaltimento dei rifiuti indifferenziati. Inoltre più è alto il numero di componenti il gruppo familiare più aumenta il risparmio. Nel dettaglio per un appartamento di 100 metri quadri il risparmio per una famiglia composta da una sola persona è di 6 euro e 29 centesimi, per una famiglia di 2 persone si attesa a 5 euro e36 centesimi; sale a 8,73 euro per i nuclei di tre persone e a 10 euro e mezzo per quattro persone. Diminuzione di 13 euro e 70 centesimi per cinque persone e 14,37 euro se lo stato di famiglia conta sei o più persone nel nucleo. In media il risparmio si aggira quindi tra il 2 e il 3 per cento.

Nell’ottica di favorire la crescita della Quartu turistica "la volontà politica è stata quella di non calcare la mano sulle attività che fanno ristorazione. L’incremento previsto per le tariffe giornaliere di banchi di mercato (beni durevoli e generi alimentari), ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, pub, bar, caffè e pasticcerie è stato quindi diminuito del 25 per cento rispetto a quello applicato nel 2015. I benefici di cui godranno i cittadini quartesi derivano dal ritiro di tutti i cassonetti e dalla conseguente diminuzione del secco da smaltire. Inoltre sono state abbattute le tariffe pagate al Tecnocasic per lo smaltimento della frazione umida dei rifiuti. Sale invece la premialità riconosciuta al Comune, che quest’anno arriva a 457mila euro".

La riduzione delle tariffe che gravano sulle economie familiari "è assolutamente un obbiettivo di quest’amministrazione. Questo primo risultato non frena il nostro lavoro ma sarà invece uno stimolo in più per continuare a lavorare in questa direzione", spiega il sindaco, Stefano Delunas. "Lo avevamo promesso in campagna elettorale: per i cittadini quartesi è il primo risultato positivo sul fronte dei rifiuti e delle tariffe troppo alte”. Sulla stessa linea l’assessore comunale all’Ambiente, Roberto Cannarella: “Il secondo risultato arriva col nuovo appalto per la raccolta differenziata e con le nuove linee guida che consegneremo al dirigente per stilare il bando, dopo aver concluso gli incontri programmati con i cittadini e con le attività produttive delle periferie e del litorale”.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it