Politica

Trident Juncture, Piras: "Per Governo se ci sono militari vietato manifestare"

"In Sardegna il diritto di manifestare il proprio pensiero è limitato". Lo afferma il deputato sardo di Sinistra Italiana Michele Piras dopo un'interrogazione alla Camera sulla manifestazione antimilitarista dello scorso novembre a Capo Teulada.



"In Sardegna il diritto di manifestare il proprio pensiero è limitato. A darne notizia oggi è il governo nazionale - afferma Piras- che, rispondendo a una mia interrogazione sui fatti del 3 novembre 2015, ha esplicitamente ammesso che la decisione della Questura di vietare il corteo pacifista si è assunta a tutela del regolare svolgimento dell'esercitazione militare Trident Juncture, svoltasi a Capo Teulada".

"Ciò significa, nei fatti, che i sardi possono manifestare liberamente solo in assenza di attività militari, ciò significa che la Questura e il Ministero possono liberamente arrogarsi il diritto di ritenere sufficienti alcuni annunci di una parte delle associazioni per vietare una manifestazione pacifica, quando invece la Costituzioneparla esplicitamente di 'comprovati motivi di sicurezza ed incolumità pubblica'".

"E sulla base di questo delirante assunto - conclude - si sono persino disposti provvedimenti limitativi delle libertà personali francamente eccessivi, oltre che inopportuni. Noi contestiamo apertamente questa vera e propria compressione della democrazia e riteniamo che essa concorra solamente ad inasprire il conflitto, a gettare una cappa di oppressione sui movimenti, le associazioni, i liberi cittadini che si battono contro l'occupazione militare dell'Isola".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it