Politica

Da Roma schiaffo alla Sardegna. Il Governo impugna la finanziaria 2016

Il bilancio prodotto dalla Giunta Pigliaru riceve uno stop dal Consiglio dei ministri. Sono diversi i punti finiti nella lente romana, su tutti i fondi per le opere pubbliche.



CAGLIARI - Riceve uno stop la Finanziaria 2016 messa nero su bianco dalla Giunta sarda guidata da Francesco Pigliaru. E l'alt arriva direttamente dalle stanze romane, per la precisione quelle del Consiglio dei ministri. Numerosi i punti accanto ai quali viene messo un grande punto interrogativo. E, tanto per cambiare, si tratta di denari da destinare a opere di grande portata.

L'impugnazione accende i fari su una norma che tocca i limiti all'esecuzione forzata sulle somme destinate alla realizzazione di opere pubbliche che dovrebbe svolgere la Regione. Per il Governo, la versione è un'altra: incide infatti su materie riservate alla competeza legislativa dello Stato. Trova spazio anche la violazione di ben due articoli (il 117 e il 118) della Costituzione, quelli legati alla sclassificazione del regime demaniale. Ancora: i piccoli comuni sardi possono saltare a piè pari il pagamento delle sanzione se sforano il Patto di sabilità interno. Per Roma, ciò è troppo in quanto c'è un eccesso di competenze statutarie oltre a violazioni di principi di coordinamento della finanza pubblica.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it