Politica

Migliaia di migranti sbarcati in Sardegna. "Agguati umanitari, cittadini in pericolo"

In poco più di un anno sono diecimila i profughi arrivati, con l'ultimo sbarco di 931 persone. Piovono polemiche "europee": "Isola zona franca dei migranti, territori in difficoltà e Regione in silenzio".



CAGLIARI - L'ultimo arrivo, con 931 migranti, fa salire l'asticella degli arrivi nell'isola a quota diecimila in quindici mesi, giorno più giorno meno. La nave norvegese Siem Pilot - specializzata nel trasporto dei cosiddetti "disperati del mare" - ha seguito le direttive del ministero e, dopo le lunghe visite di controllo e l'identificazione, i profughi sono stati trasferiti nelle varie strutture d'accoglienza che si trovano nelle province isolane. E scoppia l'ennesima polemica, stavolta direttamente dalle stanze del Parlamento europeo di Strasburgo.

"La Sardegna è stata trasformata a tutti gli effetti in una zona franca per i migranti. Stiamo assistendo ormai da diversi anni a dei veri e propri agguati umanitari nell'assoluta debolezza del governo regionale, che in questo modo costringe i territori a delle politiche di accoglienza del tutto emergenziali, senza un piano strategico locale, senza una partecipazione reale dei soggetti del volontariato, e nel pieno abbandono della sicurezza dei cittadini". Così Salvatore Cicu, parlamentare europeo di Forza Italia. Che attacca il numero uno della Regione, Francesco Pigliaru, e il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda. Tra silenzi e scarichi "di responsabilità e competenze amministrative ad altri, assecondando così lo scempio umano della centrale piazza Matteotti, dove un intero spazio urbano è diventato ostaggio di un pericoloso caos umanitario e dell'incuria totale. Prevale allora l'assoluta inadeguatezza ed incapacità ad agire. Occorre chiedersi dunque se la Giunta regionale abbia intenzione di proseguire su questa linea dell'indifferenza, oppure voglia far sentire la propria voce a livello nazionale ed europeo, tutelando la sicurezza dei cittadini e chiedendo all'Europa di non essere lasciata da sola".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it