Politica

Sassari, Renzi firma il patto per la Sardegna

Il presidente della Regione Francesco Pigliaru e il presidente del Consiglio Matteo Renzi hanno firmato, questa sera a Sassari, nell'Aula Magna dell'Università, il Patto per la Sardegna. All'Isola 2,9 miliardi, contraria l'opposizione.



"Il 28 maggio 2015 la Regione Sardegna ha consegnato al Governo il dossier insularità", spiega Francesco PIgliaru. "Abbiamo certificato e misurato, per la prima volta, gli svantaggi della condizione di insularità e indicato gli interventi necessari per mitigarli. Il Governo ha condiviso l'urgenza di superare il gap infrastrutturale attraverso le soluzioni da noi proposte e la necessità di dedicare a questo risorse specifiche aggiuntive, destinate a Continuità territoriale aerea, mobilità interna e metano. Con il Patto che firmiamo oggi - conclude il presidente Pigliaru - arrivano dallo Stato italiano oltre un miliardo e mezzo in più rispetto alla ordinaria programmazione". 

Le risorse stanziate.  120 milioni per la continuità territoriale aerea, 625 milioni per la mobilità interna (contratti RFI e ANAS), 400 milioni per la dorsale metano. A questi si aggiungono 1509 milioni di nuove risorse.

"Dopo anni di assegni a vuoto  - afferma Renzi - le cose per il Mezzogiorno stanno cambiando. I patti con i territori non sono più passerelle, ma sono basati sulla lettura delle realtà".

L'opposizione attacca. "Un patto contro la Sardegna in cui il borseggiatore si spaccia per benefattore". Così Ugo Cappellacci, coordinatore regionale di Forza Italia, commenta la firma del cosiddetto patto per la Sardegna. "Tra risorse vecchie e altre solo promesse a babbu mortu, il risultato finale è che Renzi ha scippato più di un miliardo alla Sardegna. Ricordiamo infatti i 700 milioni sottratti quest'anno al bilancio regionale con gli accantonamenti, i 300 milioni sottratti nel 2014, oltre 100 milioni tagliati al Piano di azione coesione, i 65 milioni di fondi FSC predati nel 2014: in due anni e mezzo il premier ha attinto a piene mani dal salvadanaio dei sardi senza restituire un solo centesimo. Se non fosse così, perché la Giunta Pigliaru avrebbe deciso di indebitare i sardi con un super-mutuo da 700 milioni di euro? Quello di Renzi - conclude Cappellacci - ormai è un format consolidato: annunci mirabolanti, cifre da capogiro sparate senza precisare la fonte, promesse che non  vengono mai mantenute e che di volta in volta vengono sostituite da altre promesse".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it