Politica

Caso Ryanair, l'appello di quaranta sindaci a Pigliaru: "Subito sostegno a low cost"

"In questo momento la cosa più importante è salvare l'hub, garantire gli operatori, le imprese e i sardi. Tutto il resto, compresa la privatizzazione, viene dopo. C'è un interesse pubblico che dobbiamo tutelare".



Nuova forte richiesta di sindaci, mondo delle imprese e rappresentanze sindacali indirizzata al Presidente della Regione Francesco Pigliaru, affinché preveda, entro pochi giorni, un nuovo sistema di incentivi per il trasporto low cost, possibili e garantiti dagli orientamenti comunitari, evitando così la chiusura della base Ryanair dell'aeroporto di Alghero.

E' l'ultimo accorato appello levatosi dal tavolo permanente di Alghero. Quaranta i Consigli comunali sardi ancora inascoltati dalla Regione che chiedono oltre ai contributi co-marketing per diversificare rotte e vettori un Piano di Trasporti regionale, la presentazione pubblica del Piano industriale Sogeaal e l'approvazione del progetto pilota per la destagionalizzazione dei flussi turistici.

"Ci sentiamo veramente abbandonati, qui la situazione è oltre il dramma, con l'intero sistema aziendale dei servizi aeroportuali al turismo che subisce pesanti perdite, col rischio che salti completamente un territorio" sottolinea il presidente provinciale Confcommercio Massimo Cadeddu, che insieme al modo dei lavoratori, quello sindacale e agli amministratori locali invierà nelle prossime ore una lettera aperta al Presidente Pigliaru prima di pensare ad una grande manifestazione pubblica.

"C'è un malcontento diffuso che non è pensabile che la Regione non veda e ascolti. Per cui ci attendiamo che Regione e Sogeaal si attivino immediatamente - precisa il sindaco di Alghero - con un sistema d'incentivi sulla base degli orientamenti europei vigenti, attraverso il principio del pubblico investitore in un'economia di mercato, l'analisi dei ricavi incrementali che assicurino un ragionevole margine di profitto a Sogeaal e sane prospettive di sviluppo a medio termine. Dobbiamo arrivare al risultato insieme a Pescara" conclude Mario Bruno.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it