Politica

Riformatori: "In Sardegna troppi morti sulle strade: 110 nell'ultimo anno"

"Nel 2015 oltre cento persone sono morte a causa di incidenti stradali. La settimana europea della mobilità sostenibilità sia momento di riflessione sulla sicurezza stradale". Lo dice il Centro studi Riformatori Sardi. Che aggiunge un altro dato :"Ogni anno in Sardegna oltre 420 milioni di euro bruciati per gli incidenti".



CAGLIARI - Il centro studi dei Riformatori Sardi fa il punto sulla situazione degli incidenti stradali in Sardegna a pochi giorni dal tragico schianto in cui sabato hanno perso la vita tre giovani. Lo fa diffondendo un report nei giorni della settimana europea per la mobilità sostenibile. "Mobilità sostenibile non è solamente energie rinnovabili, car sharing, piste ciclabili e pedonalità. Non si può illudere la collettività parlando di mobilità sostenibile senza affrontare l'incidentalità, l'elemento complessivamente più gravoso nella mancanza di una sostenibilità trasportistica nell'isola".

Nel 2015, secondo i dati dei Riformatori, i morti in incidente stradale in Sardegna sono stati 110, erano 98 nel 2014 e 123 nel 2013. Il numero di feriti supera ogni anno le 5000 persone. "Si tratta di numeri pazzeschi, cifre elevate e percentualmente al di sopra della media nazionale pensando all'esiguo numero di abitanti residenti nell'isola. Numeri paragonabili a quelli di un grande evento catastrofico: come se ogni tre anni si verificasse in Sardegna un terremoto della portata di quello di Amatrice o dell'Aquila. Insostenibile".

"Il costo sociale degli incidenti in Sardegna - si legge in una nota a firma di Francesco Accardo -, vale a dire il danno economico subito dalla società, vera e propria quantificazione economica degli oneri che a diverso titolo gravano sulla società per un incidente (danni patrimoniali, danni amministrativi, costi sanitari, costi sanitari, etc.), si aggira per il solo 2014 attorno ai 420 milioni di euro, somma del costo sociale degli incidenti, dei feriti, dei morti. Si tratta di una cifra spaventosa: 255 euro a persona all'anno, 590 euro a famiglia. Una tassa sui rifiuti".

"La settimana europea della mobilità sostenibile - conclude la nota - sia per la politica un momento di individuazione dei problemi. Problemi gravi e lievi che caratterizzano il sistema dei trasporti in un'isola a cui manca un coordinamento complessivo per la sicurezza stradale, affinché si individuino misure tecniche e di comunicazione e anche strategie comuni per ridurre l'incidentalità più grave nelle strade della Sardegna".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it