Politica

Alghero esclusa dall'area di crisi del nord. Lettera al veleno del sindaco Bruno a Pigliaru

La città catalana non rientra nelle zone che devono cercare una nuova linfa dal punto di vista industriale, l'esclusione arriva dalla Regione. "Sconcerto, si va incontro a un enorme danno".



ALGHERO (SS) - Il sindaco Mario Brunoscrive una lettera al presidente, Francesco Pigliaru, con la quale esprime "pieno sconcerto" per la decisione della Giunta regionale di escludere il territorio di Alghero dall'area di crisi complessa Porto Torres, Sassari, Alghero. "Escluderci dall'area di crisi industriale complessa di Porto Torres è sconcertante e inaccettabile. Da dieci anni la città di Alghero fa i conti con la recessione economica e una emorragia occupazionale e produttiva preoccupante, anche sul piano sociale", spiega il sindaco. "Lavoriamo per alleviare l'esasperazione e la rabbia dei lavoratori e dei comparti più in crisi e l'istituzione del comitato per l'area di crisi era stato il segnale delle difficoltà di tutto il territorio".

Ecco perché "questa decisione è pericolosa, ingiustificata e incomprensibile", così Bruno. La delibera "comporterà un danno enorme al tessuto economico-sociale, con ulteriori e pesanti ripercussioni sul numero degli occupati, perché impedisce di attivare i progetti di recupero ambientale, efficientamento energetico, infrastrutturazione, riqualificazione e riconversione industriale nella zona di San Marco, già proposti all'assessorato dell'Industria e inseriti nel dossier inviato alla Regione. Siamo allibiti, ci opporremo a questa decisione sul piano politico e tecnico".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it