Politica

Referendum, Zedda: "Non posso fare un pezzo di riforma con città metropolitana e poi esprimermi per il no"

"Non posso realizzare un pezzo di riforma con la città metropolitana e poi esprimermi per il no, il giorno dopo dovrei dimettermi". Così il sindaco di Cagliari sul referendum di domenica 4 dicembre intervistato durante la trasmissione 'Un Giorno da Pecora' su Rai Radio1.



CAGLIARI - "Preferisco non esprimermi pubblicamente". Il sindaco Massimo Zedda non si schiera nel dibattito tra favorevoli e contrari alla riforma costituzionale in ballo con il referendum del 4 dicembre. Più articolate le dichiarazioni rilasciate durante la trasmissione 'Un Giorno da Pecora' nel giorno della firma sul 'Patto per Cagliari' con il premier Renzi: "Aldilà di come uno la possa pensare - ha detto il primo cittadino - io non posso realizzare un pezzo di riforma con la città metropolitana e poi esprimermi per il no, altrimenti dovrei dimettermi. Con la mia posizione schiererei la città, siccome è un referendum che pone una serie di quesiti molto articolati preferisco non esprimermi pubblicamente. Ma andrò a votare". La posizione verrà ribadita sabato con un comunicato stampa firmato anche da altri sindaci.

Il podcast (dal minuto 56) 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it