Politica

Piano casa, sì alla proroga

Il Consiglio regionale ha approvato una legge che proroga il 'piano casa' di un anno, fino al 2017.



Il Consiglio regionale ha approvato (51 presenti, 50 sì) la proposta di legge che prevede la proroga dei termini del piano casa. In particolare vengono prorogati fino al 2017 i premi volumetrici previsti nella legge edilizia approvata nel 2015. Prorogate al 31 dicembre 2018 invece la norma che disciplina la presenza di strutture balneari nelle spiagge dei Comuni che non si sono ancora dotati di Pul.

"Due provvedimenti molto attesi – commenta l'assessore dell'Urbanistica, Cristiano Erriu – Il secondo, in particolare, era un intervento transitorio di manutenzione necessario per dare continuità alle norme vigenti, in attesa dell'approvazione di uno strumento organico com'è quello della legge di governo del territorio: consentirà, entro il 31 dicembre 2018, di concedere alle imprese le autorizzazioni per sette mesi (da aprile a ottobre) anziché i canonici tre mesi estivi, in assenza dei Pul approvati dai singoli Comuni".

Contro la proroga della legge si è esprime la Aniem-Confapi Sardegna, l'Associazione delle imprese edili ed affini. "Non riusciamo a capire perché la Giunta non riconosca di aver commesso un errore - ha detto il presidente Giorgio Delpiano - il nuovo Piano casa ha, infatti, interrotto un processo virtuoso, determinando un calo vertiginoso dell'occupazione, circa settemila lavoratori in meno il primo anno e altrettanti nel secondo anno". Tutto ciò mentre ancora "siamo in attesa della pluriannunciata legge urbanistica". Insomma, ha chiesto Delpiano, "o la Regione si dota di uno strumento normativo quadrato e ampio, oppure ridatecene uno, derogatorio, che ci consenta di lavorare".


Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it