Politica

I Riformatori portano il carbone a Zedda: "Ecco i gioielli dimenticati della città"

Le critiche dei Riformatori al sindaco di Cagliari. In una lettera l'elenco degli immobili ancora inutilizzati della città.



CAGLIARI - E' una bocciatura, difficile che accada il contrario quando a parlare è chi sta all'opposizione, quella della Befana dei Riformatori che oggi ha portato al sindaco Zedda una calza piena di carbone e un alberello di Natale i cui addobbi recano inciso il nome dei "gioielli dimenticati della città".

Il parlamentare Pierpaolo Vargiu, il coordinatore cittadino Alessandro Palomba, il capogruppo consiliare Giorgio Angius, insieme ad una delegazione dei Riformatori cagliaritani hanno recapitato al primo cittadino l'alberello e la calza della Befana insieme ad una lettera che riassume i motivi della delusione dei Riformatori per i primi sei mesi di nuovo governo comunale.

"Al sindaco Zedda e alla sua Giunta - si legge in una nota - manca oggi un vero e proprio piano strategico di sviluppo della città, capace di dare senso alla crescita economica di cui abbiamo bisogno per non perdere abitanti e giovani e per non morire senza lavoro e senza futuro".

Poi l'elenco degli spazi non ancora valorizzati adeguatamente: "Ex ospedale Marino, Caserma Ederle di Calamosca "semivuota e abbandonata in attesa di passare al demanio regionale", ex carcere di Buoncammino, il parco di Tuvixeddu, passeggiata coperta del Bastione, Fiera Campionaria, Padiglione Nervi, parco di Molentargius, Ex carcere minorile di Giorgino, Anfiteatro romano, ippodromo".  

"Sulle amnesie della Giunta - prosegue la nota - si potrebbe continuare per molto tempo ancora: dall'ex Ospedale Militare, all'ex Panificio Militare, alle aree dell'aeronautica di Monte Urpinu, agli ex Istituti medici di Via Porcell, al Palazzo del Scienze, all'Ospedale Civile, in dismissione così come il "nuovo" Ospedale Marino (ex Albergo Esit)".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it