Politica

"Più fondi e progetto internazionale per ricordare Deledda e Gramsci". Le richieste della consulta per l'emigrazione

L'organismo interno alla Regione chiede un aumento delle risorse, dopo i tagli degli ultimi anni. "Da 4,5 a 2 milioni, coinvolgere di più i circoli sardi sparsi per il mondo".



CAGLIARI - Le casse svuotate di oltre la metà negli ultimi sette anni e l'impossibilità di imbastire tutta una serie di progetti: ecco il mix di difficoltà che vive la consulta regionale per l'emigrazione. Che mette nero su bianco le richieste per poter continuare ad operare, magari con un ritorno ai floridi tempi passati, quando la possibilità di "manovra economica" toccava 4,5 milioni. Le idee non mancano: su tutte spicca la realizzazione di un progetto culturale straordinario che ricordi attraverso i circoli due grandi figure di sardi: Grazia Deledda nel 90esimo anniversario della consegna del Premio Nobel per la letteratura, e Antonio Gramsci, pensatore sardo studiato in tutto il mondo, nell’80esimo anniversario della morte".

Ancora: necessario imbastire "iniziative nei vari paesi dove operano le comunità di sardi, coinvolgendo università, biblioteche e istituzioni culturali. Può essere un’occasione perché si creino gruppi di interesse e associazioni di scopo, che uniscano gruppi di sardi anche online". E, tutti i componenti della consulta ipotizzano il ritorno, on line, del giornale Messaggero Sardo. Oltre a un "progetto di ricerca e rilevamento dei giovani sardi nel mondo che coinvolga i territori e le comunità locali, partendo dai Comuni. La Giunta regionale e l’assessorato agli Enti Locali insieme all’assessorato del Lavoro possono mettere in campo un progetto che
consenta a gruppi di giovani di tracciare una mappa, trovarsi e associarsi".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it