Politica

Mater Olbia, per ora solo annunci: apertura in ritardo di due anni

L'apertura del Mater Olbia, il nuovo ospedale che dovrebbe portare mille posti di lavoro in Sardegna grazie a 1,2 miliardi della Qatar Foundation, non ha ancora una data certa. Avrebbe dovuto aprire nel 2015 ma così non è stato. E il Ministero non ha i dati ufficiali, Lorenzin: "Riforma sanitaria regionale ancora da completare".



ROMA - Il Mater Olbia tra rinvii e dubbi. E' questa la situazione dell'ex San Raffaele nel capoluogo gallurese a quasi tre anni dall'accordo tra Regione e Qatar Foundation che sancì il rilancio e il recupero dell'ospedale. La vicenda oggi è arrivata in Parlamento grazie a un'interrogazione del deputato Roberto Capelli (Centro Democratico) alla ministra della Sanità Beatrice Lorenzin. 

Capelli ha ricostruito le varie tappe del progetto. Il 16 maggio 2014 Regione, Qatar Foundation Endowment e l'Ospedale pediatrico Bambin Gesù sottoscrivono un'intesa per l'attivazione di un tavolo tecnico-sanitario per la definizione dell'offerta e dell'attività del nuovo ospedale pianificato sul mai nato progetto del San Raffaele. Il 22 maggio la presidenza del Consiglio dei ministri si impegna a sostenere l'iniziativa. L'8 luglio 2014 la Giunta regionale approva la delibera necessaria ad attivare le procedure di competenza. Il 27 agosto 2014 il project manager della Qatar foundation Endowment dichiara che l'ospedale avrebbe aperto a marzo 2015. Arriva il 2015: il 28 maggio Matteo Renzi, allora premier, si esprime positivamente sul progetto. Passano i mesi, a novembre viene annunciata una prima apertura delle strutture per il dicembre successivo. "Da allora, però - afferma Capelli  -, molte sono state le date di possibile apertura annunciata e non realizzata. Ad aprile 2016 la nuova data di apertura viene posticipata al giugno 2017. I frutti degli investimenti del fondo privato del Qatar, su cui tanto si era speso il governo Renzi, in Sardegna ancora non si vedono, così come non ci sono i posti di lavoro che si sarebbero dovuti creare".

Di recente l'assessore alla Sanità regionale, Luigi Arru, ha smentito le voci di un disinteresse da parte dei qatarioti. Oggi invece la ministra Beatrice Lorenzin ha ammesso che al Ministero della Sanità "non sono in possesso dei dati definitivi relativi agli assetti della struttura ospedaliera, sono disponibili solo alcuni elementi previsionali". Questo perché "la riorganizzazione della rete ospedaliera della regione Sardegna non è stata ancora completata".

"La regione Sardegna - ha detto Lorenzin - ha riferito che, nei primi mesi del 2017, è stata avviata un'interlocuzione tra la regione e la società Mater Olbia Spa, finalizzata all'adozione degli atti amministrativi propedeutici all'attività della struttura ospedaliera. Lo scorso 11 gennaio 2017 l'assessorato regionale ha espresso il parere favorevole di compatibilità per l'autorizzazione all'esercizio della struttura ospedaliera. Le attività previste sono articolate in attività di degenza ed attività di specialistica ambulatoriale, per le quali sono state predeterminate le prestazioni e le attività erogabili".

I posti letto. Stando alle informazioni del ministero, i posti letto previsti sono 33 nell'area pediatrica e 61 nell'area chirurgica. Inoltre, nell'area cosiddetta "internistica" sono previsti 48 posti letto, 12 in medicina interna, 11 in cardiologia, 13 in neurologia, quattro di Stroke Unit, due di cardiochirurgia, due di neurochirurgia e quattro di chirurgia vascolare. Il totale dei posti destinati ai pazienti acuti è pari a 142. Nell'area della riabilitazione vengono ricompresi 100 posti letto per i pazienti post acuti, 70 per il recupero e la riabilitazione funzionale, 10 in day hospital per il recupero e la riabilitazione funzionale, 20 per la neuroriabilitazione. Sono previsti ulteriori 50 posti letto. Il totale dei posti letto autorizzabili è dunque di 292.  "L'assessorato regionale - ha continuato la ministra - ha comunicato di essere in attesa della presentazione dell'istanza di autorizzazione dell'esercizio, completa della necessaria documentazione, affinché possa essere valutata la reale capacità operativa della struttura ospedaliera, sulla base dei requisiti previsti dalla normativa regionale".

Leggi anche la replica della Regione

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it