Politica

Circoli sardi nel mondo, dalla Regione pioggia di milioni. "Gli emigrati testimonial dell'Isola"

Due milioni tondi tondi come "benzina" per le realtà aperte, lontano dalla Sardegna, da chi ci è nato ma poi ha deciso di costruirsi il futuro altrove. Doppio piano, uno annuale e uno triennale, tra promozione e marketing.



CAGLIARI - La Giunta regionale, su proposta dell'assessore regionale del Lavoro, Virginia Mura, approva con due distinte delibere il piano annuale per l'emigrazione per il 2017 e le linee guida per il triennio 2017-19. I due documenti, elaborati dall'assessorato del Lavoro, sono già stati approvati, all'unanimità, ai primi di marzo, da parte della Consulta regionale per l'emigrazione.

IL PIANO ANNUALE - Il documento ripartisce le risorse - pari complessivamente a due milioni di euro - destinate allo svolgimento delle varie attività, istituzionali e culturali, svolte dalle comunità di sardi in Italia e all'estero. Al funzionamento dei Circoli di emigrati sardi nel mondo sono assegnati complessivamente poco più di 1,4 milioni, di cui 800mila euro per il funzionamento, 550 mila per le attività e 84500 euro per contributi una tantum a fondo perduto per l'acquisto di attrezzature ed arredi. Le risorse rimanenti sono invece riservate alle federazioni, al funzionamento della Consulta e a progetti di promozione della Sardegna ad opera degli emigrati.

IL PIANO TRIENNALE - La Giunta approva anche le linee guida del piano triennale per l'emigrazione 2017-2019, che fissa obbiettivi specifici e priorità attraverso cui fornire continuità alle linee progettuali già avviate l'anno scorso, in funzione soprattutto della promozione della Sardegna attraverso il mondo dell'emigrazione. Il documento, in particolare, mette a fuoco le regole della partecipazione a progetti di promozione, investimenti, marketing e turismo e individua indicatori di qualità e di risultato, per assicurare la massima corrispondenza tra le iniziative dei circoli e le linee stabilite dall'amministrazione regionale. Ad esempio verranno favorite le iniziative che promuovono la presenza giovanile nei circoli, l'imprenditoria sarda fuori dalla Sardegna e l'attrazione di investimenti produttivi dal resto del mondo nell'Isola. Il documento, inoltre, programma una revisione della Legge regionale 7/91, che vada a modernizzare gli aspetti più anacronistici della normativa vigente, in attesa della nuova legge organica che ridisegni globalmente la materia di emigrazione. Nel piano triennale vengono infine impostate una razionalizzazione dei Circoli che si trovano in area geograficamente ravvicinate e attività di controllo amministrativo.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it