Politica

╚ giÓ allerta incendi, la strategia della Regione. In azione anche 11 elicotteri e canadair

Ettari in fumo e piromani scatenati, ogni estate Ŕ anche questo uno degli scenari della Sardegna. Task force per contrastare le fiamme: per bruciare stoppie serve l'autorizzazione, giÓ pronta la flotta aerea.



CAGLIARI - Sino al 30 giugno prossimo e dal 15 settembre al 31 ottobre prossimo per le operazioni di abbruciamento è necessaria l'autorizzazione rilasciata dall'ispettorato del Corpo forestale competente. Lo prevedono, all'articolo 8, le prescrizioni regionali antincendi 2017 che le vietano negli altri periodi.

OPERAZIONI AGRICOLE -Il documento approvato dalla Giunta regionale prevede norme specifiche per gli abbruciamenti nei soli terreni irrigui, sempre dietro autorizzazione rilasciata dall'ispettorato forestale competente. Previste anche le norme di fine stagione (settembre): possibile bruciare le stoppie nei territori dove le precipitazioni piovose abbiano determinato condizioni tali da ridurre significativamente il rischio di propagazione accidentale delle fiamme. Particolari progetti di abbruciamento strettamente legati alla pratica agricola e selvicolturale possono essere presentati tramite i Comuni da soggetti singoli o associati. Per una gestione efficiente delle operazioni gli Ispettorati forestali dovranno ricevere i progetti almeno 20 giorni prima del periodo di interesse, per la verifica di idoneità e sostenibilità in relazione anche alla situazione meteoclimatica.

MEZZI AEREI - Oltre il personale attivato in tenuta "Aib" (antincendi boschivi), sono schierati i primi cinque elicotteri antincendio nelle basi di Pula, Marganai, Fenosu, San Cosimo e Limbara. Lo schieramento viene progressivamente completato sino ad arrivare a undici elicotteri disponibili per la stagione estiva anche nelle altre sei basi di Bosa, Anela, Alà dei Sardi e Farcana (Nuoro), Sorgono e Villasalto, sotto il coordinamento del Corpo forestale e di vigilanza ambientale. A breve la Regione prevede di schierare, a Olbia, il primo dei canadair coordinati dal Dipartimento nazionale di Protezione civile.

PRIMI INCENDI DI STAGIONE - Nella seconda domenica di maggio il Sud Sardegna invaso dalle fiamme, in fumo circa 3 ettari di macchia mediterranea e sugherete, tra la Ss 120, Capoterra e Pabillonis. Gli ultimissimi roghi registrati nella zona di Tuvumannu a Cagliari, a Barrali, a Capoterra, a Guamaggiore, a Narcao e in provincia di Oristano.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it