Politica

Asse Sassari-Turchia per l'integrazione. Coinvolte le scuole elementari

Visita di una delegazione della nazione islamica nel capoluogo turritano, con tanto di visita in Comune. Confronto-incontro con il sindaco, Nicola Sanna: "Sì a tolleranza e rispetto reciproco".



SASSARI - "La nostra città è uno dei primissimi comuni liberi in Italia e la storia della nostra isola si intreccia con quella del Mediterraneo e dei popoli che lo abitano. La nostra terra, circondata dal mare, ci ha consentito di conoscere la Turchia, numerosi popoli e culture. Ecco allora, siamo convinti della necessità di scambi culturali e della conoscenza reciproca, perché soltanto dalla conoscenza nascono la tolleranza e il rispetto reciproco". A dirlo il sindaco, Nicola Sanna, che, nella sala consiliare di palazzo Ducale ha ricevuto una delegazione di docenti e rappresentanti del governo turco in visita alla città. Una visita che si inserisce all'interno degli scambi tra scuole europee che, a Sassari, vede in prima fila l'istituto comprensivo San Donato.

"Questa scuola del nostro centro storico – afferma Sanna –, dove sono presenti la maggior parte dei bambini e dei ragazzi che provengono da Paesi non europei, rappresenta uno dei migliori esempi di integrazione". E la presenza degli ospiti stranieri era anche finalizzata "al confronto e allo studio delle buone pratiche proprio in materia di integrazione". All'incontro presente anche la dirigente dell'istituto comprensivo San Donato, Patrizia Mercuri, che ha guidato la delegazione in visita al palazzo comunale.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it