Politica

Inquinamento Fluorsid, al via controlli straordinari

Controlli straordinari nella laguna di Santa Gilla dopo lo scandalo Fluorsid. E' questa la linea delle istituzioni emersa dal tavolo tecnico convocato questa mattina in Prefettura a Cagliari.



CAGLIARI - Controlli strordinari e approfonditi. È l'esito dell'incontro che si è tenuto nella sede della Città Metropolitana, in piazza Palazzo, per fare il punto sulla vicenda Fluorsid tra il presidente della Regione, Francesco Pigliaru, e i sindaci metropolitani, guidati dal primo cittadino di Cagliari, Massimo Zedda. "Parola chiave trasparenza. Incrementiamo i controlli e ribadiamo l'urgenza dell'ispezione suppletiva che abbiamo chiesto e ottenuto dall'Ispra, l'ente ministeriale competente. La nostra priorità è la tutela della salute pubblica e dell'ambiente", ha detto Pigliaru al termine dell'incontro. 

Un incontro avvenuto a porte chiuse, durato tre ore, al quale hanno partecipato anche gli assessori della Difesa dell'Ambiente, dell'Industria e della Sanità, Donatella Spano, Maria Grazia Piras e Luigi Arru oltre ai tecnici regionali dell'agenzia Arpas, del Dipartimento di prevenzione della Assl di Cagliari e del Distretto idrografico della Sardegna.  Le preoccupazioni dei sindaci dei Comuni vicini a Macchiareddu hanno trovato la disponibilità della Regione nell'eseguire nuovi controlli straordinari sull'ambiente che potrebbe essere stato contaminato: terreni, l'area dello stagno di Santa Gilla, aria. Per quanto riguarda quest'ultimo aspetto verrà posizionata una centralina di rilevamento della qualità dell'aria nella zona di via Coghe, ad Assemini, vicina alla laveria

"Questa riunione, così come quella di ieri, serve innanzitutto per garantire la massima trasparenza - ha proseguito Pigliaru - tutti i controlli previsti dalla normativa vigente da parte delle strutture regionali sono stati fatti regolarmente e oggi abbiamo riferito sui dati disponibili. Tuttavia, data la situazione, riteniamo per un principio di precauzione di dover generare dati ulteriori e più estesi rispetto a quelli ordinari previsti dalla legge, aggiornando rapidamente il monitoraggio attualmente esistente ed estendendo il raggio d'azione."

Ha parlato delle verifiche dei servizi veterinari e di prevenzione della Assl di Cagliari e dell'Izs, l'assessore della Sanità Luigi Arru. "Fanno controlli periodici nelle acque, comprese quello dello stagno di Santa Gilla, in particolare sugli alimenti di origine vegetale, sui molluschi e sui mitili. Sono stati effettuati 140 campionamenti nel corso dell'anno e non abbiamo avuto nessuna segnalazione di non conformità. I nostri servizi sono a disposizione per dare garanzia anche a chi opera in quelle aree".

Il direttore dell'Arpas, Alessandro Sanna ha sottolineato che "come nel 2011, si rilevano notevoli superamenti dei valori del fluoro nel perimetro Fluorsid, dove si lavora alla messa in sicurezza". Mentre il direttore del Distretto Idrografico della Sardegna, Roberto Silvano, specifica che "non risultano altri casi simili per il parametro del fluoro negli altri 26 punti di monitoraggio dell'acque di falda nell'area di Macchiareddu, al di fuori dello stabilimento Fluorsid".


Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it