Politica

La protesta di Heminas: "Rischio di elezioni anticipate, pronte ad azioni clamorose"

Le donne della rete Heminas, che chiedono una legge regionale sulla doppia preferenza di genere, pronte ad azioni eclatanti nel caso di elezioni anticipate che precluderebbero l'approvazione del provvedimento.



CAGLIARI  - A far preoccupare le donne di Heminas sono le elezioni dell'assessore regionale ai Lavori Pubblici Paolo Maninchedda. Temono che la crisi di governo della giunta Pigliaru e le eventuali elezioni. Alle quali si andrebbe senza la legge elettorale sulla doppia preferenza di genere. "E' ormai concreto e imminente il rischio di andare a elezioni anticipate con una legge elettorale priva della norma sulla doppia preferenza di genere, nonostante le ripetute assicurazioni pubbliche di autorevoli esponenti istituzionali ai massimi livelli, quali lo stesso presidente del Consiglio Gianfranco Ganau. La mancata approvazione, a oggi, dello stralcio della norma sulla doppia preferenza di genere, mette infatti la Regione Sarda in condizioni di illegittimità costituzionale" affermano in un comunicato.

Il movimento Heminas minaccia "eccezionali e clamorose mobilitazioni di protesta. E' palese, inoltre che la Regione sarda potrebbe essere censurata dalla Corte Costituzionale, per violazione degli articoli 122 e 51 della Costituzione. La misura è colma: per Heminas non è più tollerabile che la Sardegna vada al voto senza alcun meccanismo di garanzia a favore di una equa rappresentanza di donne nella massima assemblea regionale. Su questo abbiamo registrato l'autorevole e immediato sostegno della Presidente della Camera Laura Boldrini".

I fatti sono noti: la rappresentanza delle donne nella massima assemblea elettiva regionale è di sole 4 donne su 60 consiglieri: "Appena una donna in più rispetto al primo Consiglio Regionale eletto nel 1949. Un caso più assurdo più che raro: in 70 anni di storia, nulla è cambiato per le donne sarde". 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it