Politica

Elezioni Gran Bretagna, May vince ma senza maggioranza. Corbyn fa il "miracolo"

La leader conservatrice ottiene meno voti (e meno seggi) di quanto previsto, conservatori primi ma senza possibilitÓ di manovra. I laburisti rimontano tantissimo. Sotto il Big Ben regna la confusione politica.



LONDRA - Il partito conservatore della premier Theresa May vince le elezioni ma non riesce a conquistare la maggioranza assoluta in Parlamento, necessaria a governare il Paese. Secondo le proiezioni della Bcc, in base risultati quasi completi sulle 650 circoscrizioni, i Conservatori hanno 308 seggi e non possono quindi raggiungere i 326 necessari a conservare la maggioranza assoluta. Su 638 seggi su 650 assegnati finora, 312 vanno ai Tory, 258 al Labour, 34 allo Scottish National Party, 12 ai Liberaldemocratici, 10 al Democratic Unionist party, 7 al Sinn Fein, Plaid Cymru se ne aggiudica 3 e il Green Party 1.

In questo modo le elezioni anticipate volute dalla premier Theresa May si concludono con un parlamento sospeso, in quanto nessuna parte è in grado di ottenere i 326 posti necessari per la maggioranza assoluta in Parlamento. Il leader dei laburisti Jeremy Corbyn chiede che la premier May si dimetta: "Ha perso seggi, ha perso voti, ha perso sostegno e fiducia. Tutto ciò è sufficiente per lasciare il posto a un governo veramente rappresentativo".
Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it