Politica

Servizio di facchinaggio in Regione. Il centrodestra: "Gravi irregolarità, appalto da revocare"

“Il servizio di facchinaggio in Regione, assegnato al Consorzio Progetto Multiservizi, va revocato con urgenza in considerazione delle gravi e ripetute inadempienze contrattuali”.



Lo hanno chiesto all’assessore agli Enti locali, Finanze e Urbanistica, durante una conferenza stampa oggi in Coniglio regionale, Paolo Truzzu, Consigliere regionale di Fratelli d’Italia-An assieme ai colleghi Pittalis, Dedoni, Zedda, Cossa e Contu.

Secondo la ricostruzione dei fatti presentata durante la conferenza stampa il Consorzio Progetto Multiservizi avrebbe stipulato il contratto per il servizio di facchinaggio con la Regione Sardegna l’11 aprile 2017 e iniziato l'esecuzione dello stesso il 1° giugno scorso. Si sarebbe impegnato in fase di gara ad assorbire i 26 lavoratori già operativi, a utilizzare 2 autovetture e 3 furgoni appartenenti alla categoria Euro 5 oltre che dotarsi di diversi macchinari per effettuare al meglio il servizio. 

“Il Consorzio Progetto Multiservizi ha, invece, disatteso tutti gli impegni dichiarati per vincere il bando, primo fra tutti il non assorbimento dei 26 ex lavoratori, avendone lasciato a casa senza occupazione tre di loro”, ha denunciato Truzzu. “Ma non solo, le auto e i furgoni utilizzati sono in numero inferiore, di portata differente a quella dichiarata in fase di gara e tutti Euro 4. Non risultano intestati a nessuna delle aziende consorziate vincitrici e in ogni caso non sono idonei al pieno svolgimento del servizio”.

Per Truzzu particolarmente grave è stata “la mancanza vigilanza da parte della Regione del rispetto degli impegni dichiarati dal Consorzio vincitore ed è particolarmente vergognoso che la Pubblica amministrazione consenta questo trattamento dei lavoratori alla stregua dei peggiori caporali delle campagne”.

“Gli addetti al facchinaggio fino ad oggi hanno infatti lavorato in precarie condizioni di sicurezza, ma garantito per quanto loro possibile la continuità del servizio, nonostante sia stato loro quasi dimezzato lo stipendio – è stato sottolineato durante la conferenza – una riduzione delle retribuzioni degli operatori che va di pari passo con una riduzione delle condizioni di sicurezza sul lavoro”.

Gli esponenti d’opposizione hanno chiesto quindi a Erriu se fosse a conoscenza della grave situazione e, “sapendo la particolare sensibilità dell’assessore regionale alle tematiche della tutela dei lavoratori, se non intendesse revocare urgentemente l’assegnazione del servizio di facchinaggio Ras al Consorzio Progetto Multiservizi, in considerazione delle numerose inadempienze contrattuali”.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it