Politica

Doddore Meloni in carcere da 62 giorni. Il deputato Piras (Mdp) scrive a Mattarella

"Ogni persona ha diritto ad essere trattato secondo un principio di umanità e in questo caso si tratta di un uomo di 74 anni, che ha sempre pagato il prezzo delle proprie convinzioni e che oggi rischia la vita per esse, attuando una forma estrema di protesta che lo ha drammaticamente debilitato fisicamente".



Lo scrive il deputato sardo di Art.1-Mdp Michele Piras motivando la lettera inviata oggi al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, per chiedere un gesto di clemenza nei confronti dell'indipendentista Doddore Meloni.  

"Negare gli arresti domiciliari - prosegue Piras - significa negare nei fatti la possibilità di cure adeguate, per un caso che - con ogni evidenza - non presenta elementi di pericolosità sociale, rischi di fuga né di reiterazione del reato. Credo che le Istituzioni democratiche possano e debbano essere umane, per questo mi sono rivolto alla più alta Istituzione del Paese, perché consideri la posizione di un militante politico, di un testardo ribelle, ma soprattutto di un uomo".

Meloni dallo scorso 28 aprile si trova in carcere a Uta per scontare due condanne. Le sue condizioni si sono aggravate a causa dello sciopero della fame attuata dallo stesso Meloni.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it