Politica

Continuità territoriale tra caos e proclami. La Regione: "Nessun problema". Appello del sindaco di Cagliari

C'è l'Enac che agita lo "spettro" del mercato libero dal prossimo ottobre. Dall'assessorato regionale dei Trasporti traspare ottimismo. Dal Comune del capoluogo il sindaco Zedda chiosa: "Diritto mobilità non può dipendere da una gara".



CAGLIARI - Lo ripete, il neo assessore regionale dei Trasporti: "Piena garanzia di diritto alla mobilità anche nel periodo transitorio. Il nuovo bando è in fase di definizione avanzata. Siamo attivi per avere il sostegno del Governo con l'Ue per le rotte da Cagliari verso Fiumicino e Milano". Carlo Careddu si ritrova a gestire una patata bollente non di poco conto. La partita sulla continuità territoriale - cioè la possibilità per i sardi di viaggiare via cielo a tariffe scontate - è di quelle molto ma molto spinose. Dalla Regione, tuttavia, traspare ottimismo. Nonostante lo "spettro" agitato dall'Enac.

Già note le dichirazioni, del numero uno dell'Ente nazionale per l'aviazione civile, Vito Riggio. "O soluzione alternatia o libero mercato". E prende una posizione netta anche il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda. Con un invito a un dialogo serrato e produttivo tra le varie realtà in campo. Perchè, se un sardo vuole spostarsi senza pagare un occhio della testa, deve continuare a farlo senza la spada di Damocle di una gara. "Il presidente della Regione, Francesco Pigliaru, deve attivarsi immediatamente con il presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni perché sia affiancato dallo Stato nel confronto con l'Unione Europea per una soluzione della vicenda. Il diritto allo spostamento dei sardi, con disponibilità di posti certi e con tariffe agevolate, non può essere legato alla riuscita o meno di una gara. Il ministro Delrio aveva dato rassicurazioni in questo senso, l'assessore regionale ai Trasporti Careddu sta lavorando al nuovo bando, ma nel frattempo servono garanzie immediate".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it