Politica

Cagliari, via Roma antipasto di rivoluzione viaria. "Più rotatorie, lavori metro nel 2019 e anche piazza Matteotti pedonale"

Il futuro delle strade principali del capoluogo sardo nei progetti della Giunta Zedda. "Raddoppio parcheggio ferrovie, giù la stazione Arst. L'area davanti al Comune troppo congestionata dalle auto".



CAGLIARI - Il lato portici di via Roma pedonale? Per sempre. L'area davanti al palazzo del Comune, quella di piazza Matteotti? Una parte, se non tutta, deve diventare off limits per le automobili. "Tra palazzo Bacaredda e il marciapiede della piazza ci sono quattro corsie, a risentirne è il palazzo comunale, che sta subendo interventi di restauro". Il tratto di metropolitana leggera che corre tra via Roma e piazza Matteotti? "Lavori al via entro un anno e mezzo, con l'inserimento di varie rotatorie". Il lato porto di via Roma? "Interlocuzioni frequenti con l'Autorità portuale, ogni sera si trasforma in un parcheggio". Tre punti, i principali, in sintesi, della città disegnata dalla Giunta Zedda e spiegata dal sindaco, in occasione dello start ai 38 giorni di via Roma senz'auto.

Una rivoluzione? Qualcosa di più. A Cagliari transiterebbero, ogni giorno, 160mila auto, e l'ottanta per cento "taglierebbe" per il centro storico. Per un risultato stimato di 320mila vetture, contando anche quelle dei residenti. I dati li snocciola il sindaco, Massimo Zedda. Che spiega anche quali sono gli intenti, alcuni realizzabili a breve e alcuni destinati a vedere la luce nel cosiddetto lungo periodo, per alcune tra le principali strade cagliaritane. "Chi arriva dalla 195 può tagliare per il lato porto, chi deve prenderla per uscire dalla città può tagliare per Santa Gilla. La pedonalizzazione definitiva del lato portici di via Roma si lega al futuro passaggio della metropolitana leggera", afferma Zedda, "i lavori devono partire entro massimo un anno e mezzo". Capitolo piazza Matteotti: "La stazione delle ferrovie deve diventare la porta d'accesso per il centro intermodale, raggiungendo bus, treni e metro. È una porzione grande sei-sette volte via Roma. Il parcheggio delle ferrovie è da raddoppiare, demolendo la stazione dell'Arst tutta la piazza può respirare, diventando pedonale. In altre città europee chi vuole entrare in città con l'auto, dal centro al centro storico, paga. Non è nostro interesse fare cassa sui pendolari, tutte le città che hanno scelto di fare molte aree pedonali sono più ricche".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it