Politica

Via Roma, da lunedì tornano le auto. Il futuro però è pedonale: "Rotonda e metro"

A Cagliari arriva al traguardo la sperimentazione di via Roma pedonale. Lunedì la strada verrà riaperta al traffico. Ma per il futuro le idee sono altre, il sindaco Massimo Zedda: "Abbiamo individuato i problemi". Allo studio una rotatoria e lo stravolgimento di piazza Matteotti senza la stazione dell'Arst.



CAGLIARI - La chiusura alle auto di via Roma in via sperimentale ha avuto due aspetti positivi: ha suscitato il dibattito su un luogo simbolico della città e ha consentito di avere dati reali sulle conseguenze che comporta pedonalizzare un'arteria stradale tra le più battute dalle quattro ruote. Il Comune di Cagliari, parole del sindaco Zedda, la pensa così al netto de 'is frastimus', le bestemmie, di tanti automobilisti che nell'ultimo mese hanno percorso via Roma sul lato porto.  "Con la sperimentazione  - esordisce il primo cittadino in conferenza stampa - siamo voluti arrivare fino all'apertura delle scuole, punto di maggiore criticità, proprio per avere dati utili. Ora abbiamo risultati puntuali e abbiamo gli strumenti per capire aspetti positivi e negativi della viabilità. Di proposito non abbiamo organizzato eventi, se l'avessimo fatto avremmo avuto un'alterazione dei risultati".

Di sicuro c'è che domenica gli addetti del Comune saranno al lavoro per riaprire la strada, che lunedì 18 settembre sarà di nuovo percorribile dalle auto. Ma un domani, non si precisamente quando, l'idea per il lato portici è chiara: andare avanti col progetto di pedonalizzazione che ha già interessato la Marina e gli quartieri storici, perché regalare alle auto l'affaccio della città sul mare sarebbe uno spreco.

Zedda non lo dice espressamente ma lo fa capire quando spiega le valutazioni sulle quali il settore Mobilità del Comune sta ragionando per risolvere quelli che vengono definiti problemi "cronici" del traffico: l'ingorgo che si forma, soprattutto nelle ore di punta, in viale La Playa e il tappo dalla parte opposta, in piazza Amendola tra viale Diaz, viale Regina Margherita e via XX Settembre.  A questi si aggiunge piazza Costituzione dove il via vai di pedoni che passeggiano nelle vie dello shopping fa a pugni con le auto in fila. "Dobbiamo trovare una soluzione per quest'ultimo" ammette il primo cittadino che poi si concentra sugli altri due aspetti: "Potrebbero essere risolti con la realizzazione di una rotatoria davanti al palazzo dell'Enel (in piazza Amendola ndr) e con l'eliminazione della stazione Arst e il trasferimento dei pullman all'interno di quella ferroviaria di piazza Matteotti, che diventerebbe così un vero centro intermodale dei trasporti". A questo punto gli spazi per i pedoni potrebbero aumentare: "Viale Trieste ha subìto una forte diminuzione di traffico, cosi come il viale Diaz. Nel primo caso potrebbe essere ipotizzato l'allargamento dei marciapiedi mentre nel secondo uno spazio maggiore davanti alla scalinata di Bonaria". Ma di mezzo ci sono progetti e interlocuzioni con gli altri enti coinvolti.

Intanto, alla fine dell'anno prossimo, dovrebbero iniziare i lavori per la metropolitana di superficie tra piazza Matteotti e piazza Repubblica passando, appunto da via Roma.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it