Politica

Nuovi sbarchi, dal centrodestra sardo soluzioni drastiche: "Blocco navale ed espulsioni di massa"

Dopo gli sbarchi di piccole imbarcazioni che nella notte hanno portato nel Sulcis 165 migranti dal nord Africa il centrodestra sardo si scaglia contro il ministro dell'Interno.



CAGLIARI - Dal centrodestra sardo si levano dure critiche alle politiche del Governo sul tema migranti. Gli ultimi sbarchi avvenuti nella notte tra lunedì e martedì hanno portato in Sardegna 165 algerini. Per fare luce sull'accaduto Bruno Murgia, deputato Fdi-An, ha scritto un'interrogazione al ministero Minniti.  "Nonostante il ministro si bei di straordinari successi - afferma Murgia - gli algerini continuano indisturbati ad arrivare sulle cose Sardegna. La situazione è insostenibile - prosegue -  bisogna pensare a blocco navale e espulsioni di massa. Sappiamo che gli algerini sono pericolosi e vanno in giro per le nostre città più o meno tranquillamente. E questo non è accettabile".

Più morbida la posizione di Ugo Cappellacci, coordinatore regionale di Forza Italia. "Dopo gli accordi con l'Algeria sbandierati dal ministro Minniti gli sbarchi di clandestini algerini in Sardegna non solo non sono cessati ma sono anche aumentati. Erano forse patti scritti con l'inchiostro simpatico? Si sono forse dimenticati di avvisare i trafficanti di persone umane?". Così Cappellacci che prosegue: "Pochi giorni dopo l'annuncio è stato l'ambasciatore italiano in Algeria a smentire le parole del ministro, ora pure i fatti perché confermano il funzionamento a pieno ritmo della rotta illegale verso la nostra isola". 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it