Politica

Aeroporto militare di Decimomannu. A rischio 70 dipendenti: "Spostateli nelle altre amministrazioni pubbliche"

"E' necessario che la Regione intervenga per accelerare il riassorbimento del personale italiano della base di Decimomannu nella pubblica amministrazione".



 Lo chiede il consigliere regionale Edoardo Tocco (FI) che ha presentato diverse interrogazioni sulla vertenza riguardante il plotone di oltre 70 dipendenti – in gran parte dei centri del Basso Campidano – in attività nell'aeroporto militare di Decimomannu. Dal prossimo 31 dicembre, con l'esodo degli ultimi militari della German Air Force, potrebbero restare senza lavoro: "L'addio del contingente Luftwaffe – conclude Tocco – con lo scioglimento del comando tedesco mette di fatto fine all'esperienza nella base dedicata a Giovanni Farina. Abbiamo già posto l'accento sulla problematica, ma ancora nessun passo è stato compiuto per la salvaguardia dei posti di lavoro. Di fatto, è l'ennesimo segnale di resa della giunta con il comando tedesco che trasferirà la propria base a Sigonella, in Sicilia, producendo solo danni per la Sardegna".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it