Politica

Regione. Nuova delibera per le locazioni di immobili sportivi

La delibera stabilisce che, nelle procedure ad evidenza pubblica, siano adottati criteri oggettivi e requisiti soggettivi di preferenza.



Le locazioni e le concessioni per l'utilizzo di terreni e fabbricati della Regione destinati o da destinare ad attività sportive, potranno essere rilasciate con procedure ad evidenza pubblica in favore delle associazioni sportive dilettantistiche o società sportive senza scopo di lucro, per una durata massima di 30 anni in ragione degli interventi di valorizzazione, ammodernamento e manutenzione straordinaria che i sodalizi si impegneranno ad eseguire a proprie spese. Lo prevede la delibera presentata oggi dall'assessore degli Enti locali Cristiano Erriu e approvata dalla Giunta.

"Le associazioni e le società, per fare gli interventi di ammodernamento e valorizzazione degli impianti, generalmente fanno ricorso al Credito sportivo, dunque necessitano di garanzie in merito alla continuità della disponibilità del compendio regionale", sottolinea Erriu. "La normativa per la relativa fruizione applicata sino ad oggi, ha imposto limiti di durata temporale dei relativi titoli, che risultavano incompatibili con le tempistiche richieste dal Credito sportivo per l'ammortamento dei necessari finanziamenti. Questa condizione ha determinato l'impossibilità da parte dei richiedenti di poter accedere al mutuo agevolato e di realizzare gli interventi previsti, con la conseguente perdita dei relativi benefici in termini di miglioramento ed efficientamento dell'impianto regionale gestito e del servizio reso nei confronti degli associati e della collettività".

"La delibera – precisa ancora Erriu – stabilisce che, nelle procedure ad evidenza pubblica, siano adottati criteri oggettivi e i requisiti soggettivi di preferenza, il cui peso sarà proporzionale ad alcuni parametri specifici: entità dell'investimento e tipologia dell'intervento preventivato, anche in ragione delle ricadute in termini di maggiore fruibilità dell'impianto da parte degli associati e della cittadinanza; radicamento nel territorio. Inoltre, le associazioni o società devono essere costituite da almeno 10 anni e possedere un settore giovanile certificato dalla Federazione di appartenenza, per l'avviamento allo sport degli under 18; infine, devono svolgere attività con finalità sociali e di prevenzione dalle devianze. In generale, con questa delibera la Regione intende porre rimedio a una situazione di grave disagio delle associazioni e società sportive, che svolgono un'importante ruolo sociale e vanno tutelate e aiutate, soprattutto quando affrontano impegni economici rilevanti".

La Giunta ha dato mandato ai servizi Demanio e Patrimonio della Direzione generale degli Enti locali e Finanze di procedere alla ricognizione dei terreni e dei fabbricati regionali destinati o da destinare ad attività sportive ed avviare le procedure di gara per l'assegnazione degli stessi.   

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it