Politica

Pd: parte l'era Zingaretti 'leader e non capo', nuovo partito e alleanze

Un Pd che, scandisce Zingaretti dal palco durante il suo primo discorso da capo della segreteria Dem, sa offrire "un'altra strada rispetto al governo gialloverde. Da oggi noi non vogliamo solo contestare l'avversario, solo fare opposizione ma siamo qui convinti di poter mettere in campo idee migliori per gli italiani rispetto a questo governo illiberale e pericoloso". Dall'ambiente, alla sicurezza, al lavoro. Zingaretti dedica la vittoria a Greta, la ragazza svedese che si batte "la salvezza del pianeta", ai "5 milioni di poveri", ai giovani disoccupati.



(AdnKronos) - "Invito tutti gli italiani e le italiane: venite nel nostro partito. C'e' bisogno di voi. Voltiamo pagina. Ognuno -dice Zingaretti dal palco nel suo primo discorso da segretario- con dentro il cuore le proprie radici che non dobbiamo rinnegare. Venite con dentro il cuore le vostre radici raccontando con orgoglio le stagioni piu' belle della vostra storia: l'Ulivo di Prodi, la nascita del Pd, l'impegno di tutti i nostri governi che ci hanno salvati dalla bancarotta. Io faro' di tutto per essere all'altezza. E essere all'altezza vorra' dire sapere ascoltare e sapere decidere. Apriremo una nuova fase costituente per un nuovo Pd che dovra' avere dei segnali chiari per far contare di piu' le persone".

Un Pd che, scandisce Zingaretti, sa offrire "un'altra strada rispetto al governo gialloverde. Da oggi noi non vogliamo solo contestare l'avversario, solo fare opposizione ma siamo qui convinti di poter mettere in campo idee migliori per gli italiani rispetto a questo governo illiberale e pericoloso". Dall'ambiente, alla sicurezza, al lavoro. Zingaretti dedica la vittoria a Greta, la ragazza svedese che si batte "la salvezza del pianeta", ai "5 milioni di poveri", ai giovani disoccupati.

E a Matteo Salvini che parla di voti dimezzati alle primarie in 10 anni, Zingaretti ribatte lasciando per un attimo i soliti toni soft: "Salvini? Si vede che gli rode, non si aspettava quasi due milioni di persone...Quando Salvini fa queste dichiarazioni sono sereno". Poco dopo le 11 Zingaretti lascia il comitato diretto a casa, quartiere Prati di Roma. Chiude la giornata partita dal voto al gazebo a piazza Mazzini e il pranzo al mare a Maccarese con la famiglia e il fratello Luca, attore e interprete del commissario Montalbano. Da domani comincia la sua sfida in un Pd in cui i sostenitori di Renzi si sono rivelati minoranza ai gazebo, viste le percentuali di Martina e Giachetti, ma che restano forti nel partito. A partire dai gruppi parlamentari che erano e sono a trazione renziana.

Anche se il nuovo segretario non è apparso intimorito, e a chi gli chiedeva quale sarà il rapporto con i gruppi parlamentari dem che sono il frutto della segreteria di Matteo Renzi, Zingareti ha risposto lapidariamente: "Sono i gruppi del Pd". 

Fonte Foto: partitodemocratico.it

Ultimo aggiornamento: