Scienza e Tecnologia

La Sardegna comanda il cielo. Nicolò D'Amico è direttore dell'Istituto nazionale di astrofisica

62 anni, professore ordinario all’Università di Cagliari ed ex direttore dell’Osservatorio Astronomico del capoluogo sardo e del progetto Srt. La nomina decisa dal ministro della Ricerca.



ROMA - Il ministro con delega alla Ricerca, Stefania Giannini, ha firmato i decreti di nomina dei nuovi presidenti di quattro degli enti di ricerca vigilati dal Miur, dopo la fine del mandato dei vecchi vertici. E c'è una sorpresa per tutta la Sardegna: alla guida dell'Istituto nazionale di astrofisica arriva Nicolò D'Amico. Nato a Palermo 62 anni fa, da tempo è professore ordinario di astrofisica all’Università di Cagliari ed ex direttore dell'Osservatorio Astronomico di Cagliari e del progetto SRT. È anche componente del Consiglio di amministrazione del distretto aerospaziale della Sardegna.

La nomina di D'Amico arriva a sorpresa. Adesso, nella sede principale dell'ente che fa ricerca nei campi dell'astronomia e dell'astrofisica e che estende i propri studi al sistema solare e alla cosmologia, i lavori vengono diretti dal docente con cattedra nell'Ateneo cagliaritano.


NELLA FOTO: Una veduta della sede principale dell'Inaf a Roma e, nel riquadro in alto sulla destra, Nicolò D'Amico

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it