Scienza e Tecnologia

Sordi indipendenti e fibre tessili ecosostenibili. Startup sarde vincenti in finale nazionale

A Sassari la competizione Start Cup Sardegna incorona il progetto degli studenti cagliaritani 'IndendiMe' e altre due business ideas di giovani sassaresi. Premi in denaro e startup al Premio nazionale per l'innovazione.



SASSARI - Si è svolta nell'aula magna dell'Università di Sassari la finale dell'ottavo Start Cup Sardegna, competizione idee d'impresa innovative organizzata dai due atenei sardi. La business idea vincitrice è IntendiMe (Cagliari), gruppo composto da Giorgia Ambu, Alessandra Farris, Antonio Pinese. Il progetto è dedicato a chi ha problemi di udito. Il dispositivo si basa su una tecnologia capace di rilevare le vibrazioni che generano i suoni: basta attaccare una placchetta sulla fonte sonora prescelta e, non appena questa rileverà un suono, si riceverà un avviso tramite vibrazione o illuminazione sul proprio smartphone, tablet o dispositivo da polso (settore sociale). Al secondo posto ArcolaBio (Sassari): gruppo composto da Loredana Cubaiu, Gianfranca Ladu che sviluppa la produzione di filati da specie botaniche spontanee e da prodotti di scarto di coltivazioni alimentari e non. Si tratta di fibre tessili eco-sostenibili, anche la tecnica di produzione è eco-friendly, e altamente innovative, utilizzabili sia nella tessitura tradizionale e sia con procedimenti e strumenti meno consueti, come la fabbricazione digitale (settore biotech).

Al terzo posto Smart Sensory Box (Sassari): gruppo composto da Gavino Balata, Marco Nieddu, Carlo Piga. Si tratta di un nuovo prodotto semplice, flessibile e dinamico, per l'analisi sensoriale. Un sistema componibile in cui tutti i test operano in maniera indipendente permettendo di dotarsi solo dei test di cui si necessita e di implementarne la gamma in funzione delle nuove esigenze. I test sono inseriti all'interno di una scheda elettronica che, generando una rete locale wireless, svolge un vero e proprio ruolo di server (Settore Ict).

I gruppi si sono aggiudicati i premi in denaro, rispettivamente di 8mila, 4mila e duemila euro, messi a disposizione da Fondazione Banco di Sardegna e Sardaleasing SpA. Ora le prime tre idee classificate, legate al mondo della ricerca accademica, rappresenteranno la Sardegna a Rende (Cosenza) il 3 e 4 dicembre prossimi al tredicesimo Premio Nazionale per l'Innovazione (Pni), la fase nazionale della Competizione, che coinvolge circa 50 atenei italiani e il Cnr.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it